Cementite: composizione, come si usa e come evitare una spesa inutile

 In News e views, Non categorizzato

Chiariamolo subito: usare la cementite in un’epoca in cui la chimica delle vernici ha relegato tale materiale alla voce “archeologia della verniciatura” è una presa di posizione nostalgica e vagamente luddista. Eppure, come usare la cementite su legno, ovvero sapere se la cementite può essere applicata a pennello, rullo o a spruzzo, è argomento che tra i bricoleur tiene banco.

La domanda da porre in realtà non è come, ma perché usare la cementite quando nelle più attuali offerte di gamma compaiono prodotti che non hanno bisogno di fondi per coprire e ancorare? Verniciare senza cementite oggi non solo è possibile, ma è anche molto più efficiente.

Si pensi a smalti all’acqua come quelli della linea Vintage Prestige. Si tratta di pitture che si aggrappano tenacemente al legno senza bisogno di carteggiatura, con un potere coprente che non ha paragoni. Che senso ha spendere soldi ed energie per un prodotto preparatorio della tradizione, ovvero la cementite, quando si ha a disposizione una vernice pronta all’uso che semplifica la vita?

Cementite: composizione, come si usa e come evitare una spesa inutile

Come si usa la cementite sul legno?
Ma anche no…

Di norma la cementite si usa stendendola in due mani con un pennello (o con rullo) dopo aver aperto e accuratamente mescolato il prodotto all’interno del suo barattolo. Tra una mano e l’altra è raccomandata una leggera carteggiatura. Se il legno è grezzo, occorrerà preventivamente opacizzarlo con scotch brite; quindi assicurarsi che la superficie sia ripulita da polvere e altri residui. Se si tratta di cementite su legno verniciato, prima di applicare la cementite bisogna asportare il vecchio strato con carta abrasiva o carteggiatrice; anche in questo caso occorre pulire il supporto.

La fase di stesura della cementite può essere evitata utilizzando un unico prodotto di finitura come Vintage Prestige!

Vintage Prestige è lo smalto materico che assolve a tutte le funzioni: sia quelle del fondo che quelle della finitura. Con le sue colorazioni di tendenza, la possibilità di essere applicato senza carteggiatura e l’elevato residuo solido che rende le superfici perfettamente omogenee, Vintage Prestige rende inutile l’impiego della cementite. Come tutti i prodotti di fondo, infatti, anche la cementite serve a preparare la superficie del legno grezzo per renderla uniforme e pronta a ricevere la finitura. È infatti la finitura laccata a conferire l’aspetto estetico conclusivo. Ma di questo parleremo più avanti.

Quante volte passare cementite?

La cementite va applicata in due o più mani. A questi passaggi occorrerà successivamente aggiungere una o più mani di finitura. Una fatica che può essere evitata con una o due mani (e basta!) di Vintage Prestige di Rio Verde, lo smalto che non ha propedeuticamente bisogno di fondi riempitivi.

Quanto ci mette ad asciugare la cementite? Un altro deterrente…

Sulle etichette si legge che la cementite essicca in 12/24 ore. Il tempo di asciugatura varia in base alle condizioni di applicazione e all’impregnazione del legno. Quindi, nella migliore delle ipotesi, occorrerà attendere un giorno intero per avere un legno trattato con due mani di cementite pronto a ricevere la finitura. A questi tempi sarà necessario sommare anche le ore di essiccazione della finitura stessa. Ecco un altro motivo per evitare l’obsoleto utilizzo della cementite. Con Vintage Prestige non hai bisogno della cementite e i tempi di asciugatura si comprimono: soltanto 2 ore tra le mani e 6/8 ore l’essiccazione finale. Un bel vantaggio…

Cementite: composizione, come si usa e come evitare una spesa inutile

Cos’è la cementite? Composizione e definizione

La cementite è un fondo riempitivo che si utilizza nella verniciatura se non si è sicuri che la finitura riesca da sola a risolvere i problemi di irregolarità del legno. Anche se è ormai obsoleto, la cementite come primer e la cementite come aggrappante può essere utilizzata. La cementite come finitura invece è improponibile.

Quindi, la cementite quando si usa? La superficie da rivestire ha parti chiari e parti scure, macchie di infiltrazione d’acqua, se evidenzia un andamento irregolare non apprezzabile, se si vuole coprire bene i pori del legno, allora ecco che – prima dello smalto – si impiega la cementite. Ma questa soluzione con finiture di qualità, come quelle Vintage Prestige, è un retaggio del passato. Infatti smalti come Vintage Prestige, in una o due mani, sono in grado di rivestire perfettamente un manufatto, anche irregolare.

Probabilmente la cementite deve il suo nome alle proprie caratteristiche di rigidità. La cementite è un prodotto verniciante con poca resina e elevato contenuto di polveri (cariche minerali). Tale composizione determina la mancata elasticità (e la fragilità) della cementite. È il motivo primario per cui è sconsigliato utilizzare la cementite nella verniciatura da esterno. Quando si usano vernici da esterno l’elasticità è sempre una caratteristica indispensabile poiché i rivestimenti devono essere in grado di assecondare i movimenti del legno sollecitato dagli agenti atmosferici. La cementite di fatto viene utilizzata esclusivamente nella verniciatura di mobili o comunque oggetti lignei destinati all’interno. Qui trovi la definizione proposta su uno dei principali dizionari online.

La cementite è opaca, bianca, gessosa e non lascia intravedere la venatura del legno.

Su questo blog ci occupiamo prevalentemente del legno, ma per completezza va annotato che con la cementite tradizionalmente sono trattati anche altri supporti. Infatti esiste anche:

  • la cementite per muri
  • la cementite per ferro
  • la cementite per cartone (impiegata soprattutto nelle attività di decoupage)
  • la cementite per polistirolo (in questo caso la cementite viene impiegata per indurire il materiale)

Cementite all’acqua e cementite a solvente

Vale anche per questo prodotto la più comune delle classificazioni nel mondo della verniciatura:

  • La cementite all’acqua, caratterizzata come tutti gli idroformulati da ridotte emissioni di composti organici volatili in atmosfera, si applica con pennelli a setole sintetiche.
  • La cementite a solvente, generalmente da diluire (in percentuali variabili dall’1 al 5%) e da stendere con pennelli a setole naturali.
Cementite: composizione, come si usa e come evitare una spesa inutile

Cementite: prezzo

La cementite sul mercato si trova a prezzi che si aggirano intorno ai 15 euro al chilogrammo. Un costo a cui dovrà poi aggiungersi quello di un prodotto di finitura. Un costo, va detto, che può essere evitato acquistando una finitura come Rio Verde Vintage Prestige in grado di sostituire la cementite nella fase preparatoria del legno.

Top
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Chiudi
Smalto ad acqua per legno azzurro