Come ingrandire una stanza con i colori

Non esiste “magia” che possa davvero aumentare un’area della casa ma, grazie al colore e ad alcuni accorgimenti nell’uso delle vernici, si può dare l’illusione che un spazio sia più grande di quello che è in realtà. Non c’è una regola fissa da seguire ma solo suggerimenti da valutare con attenzione, perché possono dare risultati molto diversi da stanza a stanza. Ecco quindi qualche consiglio per ingrandire una stanza con i colori.

A cosa prestare attenzione

Innanzitutto alla forma dell’ambiente sul quale si vuole intervenire. È lungo e stretto? Ha il soffitto basso? Ha le pareti irregolari?

La seconda cosa da tenere in mente è la luminosità: la luce esterna contribuisce parecchio a dare la sensazione di profondità e ampiezza, quindi è bene sfruttarla a proprio vantaggio nel caso si abbiano stanze luminose.

Lo stesso vale per i mobili e suppellettili. Se gli arredi sono già stati installati è meglio fare in modo che ci sia armonia tra i colori dei muri e quelli del mobilio.

Quando usare i colori chiari

Ingrandire la stanza con i colori

Il bianco, il tortora, il beige, il giallo, le sfumature di grigio, le tonalità dei crema (per i colori caldi) e dei verdi e azzurri (per quelli freddi): sono colori che esaltano la luminosità e sono indicati in stanze con mobili dalle tonalità chiare o comunque neutre.

È importante mantenere un colore omogeneo per tutto l’ambiente cercando di evitare il più possibile stacchi cromatici e contrasti troppo evidenti.
L’occhio tende a notare il contorno degli oggetti e la stanza apparirà più piccola qualora si inserisse, ad esempio, un libreria nera su una parete bianca.

Dipingere l’intera stanza (dal soffitto alle pareti, dalle modanature ai battiscopa) con la stessa tonalità potrebbe essere un tabù per molti, ma spesso è la soluzione migliore per creare un “effetto scatola” e dare più profondità a un piccolo spazio.

Quando usare i colori scuri

Usare colori scuri per ingrandire un stanza

I colori scuri possono essere usati, ma senza esagerare, perché in una casa non troppo illuminata si corre il rischio di farla apparire più cupa.

La tonalità più intensa (dal nero al blu, dal bordeaux al grigio scuro) e scura va riservata alle pareti più strette. In questo modo si crea un punto focale che dà allo sguardo l’illusione di poter spaziare maggiormente.

Nel caso di mobili bianchi o di altri colori chiari, è meglio evitare pareti troppo scure. I contorni troppo netti tra arredo e muro farebbero risaltare quest’ultimo, dando una maggiore sensazione di “chiuso”.
Con mobili e le pareti della stessa tonalità, invece, l’occhio non si soffermerà sui bordi degli oggetti ma potrà spaziare di più.

Come far sembrare la stanza più alta

Come far sembrare una stanza più alta: il soffitto più chiaro delle pareti

Come per gli abiti, anche sulle pareti le righe verticali “slanciano”. È preferibile intervenire — allo stesso modo di ciò che abbiamo già consigliato per i colori scuri — solo sulle pareti più strette.

Al contrario, le strisce orizzontali daranno l’impressione di allungare le pareti più grandi.

Lasciando il soffitto bianco (o comunque più chiaro), in contrasto con le pareti colorate, la luce vi si rifletterà donando luminosità all’ambiente e ingannando l’occhio, che percepirà un’altezza maggiore di quella reale.
Un altro “trucco”, nel caso di una stanza molto bassa, è quello di tinteggiare sul soffitto un bordo di 10 cm con lo stesso colore delle pareti.

Un espediente sempre efficace per ingrandire una stanza con i colori: attirare l’attenzione

Colori metallici per attirare l'attenzione

Se si vuole armonizzare l’ambiente di una piccola stanza per farla apparire più grande, attirare l’attenzione su un particolare, per distoglierla dal resto, è un trucco che funziona sempre.

Un’idea potrebbe essere quella di dare lo stesso colore a diversi complementi d’arredo: cornici, lampade, cuscini, porte, tende e accessori. In questo modo lo sguardo si poserà inevitabilmente su di essi, dimenticando di valutare l’ampiezza degli spazi.

È meglio usare colori intensi, luminosi o dall’effetto metallizzato, come le vernici Golden Prestige di Rioverde, che non necessitano di carteggiatura, sverniciatura o applicazione del primer. Hanno una formulazione all’acqua e possono essere applicate su legno, metallo, vetro, muro, plastica e stoffa.

Se non si ama la tinta unita, si può invece pensare a un murale dipinto o ad adesivi da applicare alla parete.

icona_punti_vendita

La vernice
giusta?

Il colore
preferito?

Ci vediamo
in negozio

Come
verniciare?

Il miglior
prodotto?

L'esperto
risponde

Potrebbe interessarti anche

En plein air / Primo piano
Con lo smart working in aumento, c'è sempre più richiesta di spazi domestici in cui lavorare. Il garden office può essere una soluzione.
Primo piano
Il mordente per legno è un tipo di prodotto che si usa per cambiare colore mantenendo visibili le venature del legno.
#colors
Conosciuta come la “Venezia polacca” e la “città degli gnomi”, Breslavia è anche celebre per i suoi splendidi edifici color pastello.
#colors
Meglio toni caldi o freddi? Ecco alcuni consigli per i colori della cucina, in base a spazi e gusti e sempre alla ricerca dell'equilibrio.
News & Views / Primo piano
Una delle strategie più gettonate dagli interior designer su Instagram è evidenziare una singola parete di un ambiente: ecco il feature wall.
News & Views / Primo piano
Considerato sinonimo di opulenza ed eccesso, il barocco è ritornato in forma contemporanea e più essenziale: il barocco moderno.

Ispirati sul blog del colore

Richiedi consulenza gratuita

Lascia la tua email*
logo_renner_italia

Renner Italia S.p.A.

Via Ronchi Inferiore, 34 – 40061 Minerbio (BO) Italia
Tel +39 051 6618211 | Fax +39 051 6606312 | info@renneritalia.com

Capitale sociale Euro 5.250.000 i.v. – Registro imprese BO C.F/P. Iva: 02433001209 – R.E.A. 439235 – Codice meccanografico BO052481

Ispirati sul blog del colore
Richiedi consulenza gratuita