EN PLEIN AIR. LE PIANTE DA BALCONE CHE FIORISCONO IN AUTUNNO

Per molti le giornate intere di nebbia sono già realtà: nebbia che si sa quando scende, ma non si sa quando sale (e nemmeno se, prima o poi, salirà). È questo il periodo dell’anno in cui, senza il sole a dare un po’ di luce, tutto intorno a noi assume una vaga sfumatura grigia. Come ovviare, allora, all’arrivo di novembre, con il suo carico di giornate troppo corte, umidità che ti entra nelle ossa, e giornate uggiose? Semplice, armandosi di vasi, piccole vanghe, forbici e colorate piante da balcone che fioriscono in autunno. Vediamo insieme qualche esempio di pianta che, colorando il nostro outdoor e facendosi sbirciare dalla finestra potrà risollevare l’umore anche nei giorni in cui svegliarsi, la mattina, sarà più difficile.

I CICLAMINI (MA ATTENZIONE AI PRIMI GELI)

Il ciclamino sul balcone

Re dell’autunno, i ciclamini spopolano sui balconi. Bianchi, rosa, viola, con tante sfumature. Oppure nel loro tradizionale “color ciclamino”. I ciclamini sono il top delle piante da balcone che fioriscono in autunno: se adeguatamente curati, i loro fiori e le loro foglie a forma di cuore possono vivere anche 4 o 5 anni. Ricordate sempre: i ciclamini amano il fresco ma temono il gelo. Per questo motivo, quando le temperature si fanno troppo rigide, ricordate di spostarli all’interno dell’abitazione o in un angolo ben riparato del balcone.

L’ALLEGRIA DELLA STARNBERGIA

La sternbergia

Subito dietro ai ciclamini, in questa speciale top 5 delle piante da balcone che fioriscono in autunno, c’è la sternbergia, meglio nota come “zafferanastro”, piccola bulbosa perenne con allegri ed eleganti fiori giallo-oro di facile coltivazione in vaso e in piena terra. Il nome comune “zafferanastro” le è stato attribuito per la sua somiglianza al crocus (da cui si ricava anche lo zafferano).  La sternbergia fiorisce lungo tutto il periodo autunnale – tra settembre e novembre – e va in riposo vegetativo per tutta l’estate.

I CRISANTEMI, ANCHE NEL PIATTO

Crisantemi

Da sempre associati al giorno di Ognissanti e alla Commemorazione dei defunti, il nome crisantemo deriva dal greco e significa “fiore d’oro”: la tipologia più conosciuta è il Chrysanthemum Indicum, caratterizzato dal fatto di avere le foglie scure e i petali dorati. Il crisantemo è, con il ciclamino, una delle piante da balcone che fioriscono in autunno più diffuse: necessità di pochissime cure e dura a lungo (è per questo che viene utilizzata nei cimiteri). I loro boccioli iniziano ad aprirsi non appena comincia l’autunno, continuando a sprigionare colori anche quando la temperatura scende al di sotto dello zero. Nonostante questa caratteristica, i crisantemi hanno bisogno di sole: attenzione, dunque, alla scelta del posto in cui piantarli. Infine, una curiosità che può tornare molto… buona: i fiori dei crisantemi sono edibili, ovvero si possono mangiare. Quasi piccanti, possono essere usati in moltissime preparazioni.

LA DELICATEZZA DELL’ERICA IN BALCONE

Erica in terrazza

L’erica è una pianta sempreverde perfetta per il balcone del periodo autunnale e invernale: tra le piante da balcone che fioriscono in autunno, è tra quelle che amano la mezz’ombra. La pianta di erica, oltre a contribuire alle meravigliose fioriture autunnali è molto facile da coltivare e ama gli ambienti freschi e ben aerati: in estate può tranquillamente essere spostata all’ombra e all’aperto per ricevere, al massimo, solo la luce delle prime ore del giorno. Bianca, rosa, violetto: l’erica è perfetta anche per le piccole aiuole e per le bordure del giardino.

LA BONTÀ DEL CAVOLO ORNAMENTALE

Cavolo ornamentale

Dopo il crisantemo nel piatto, ecco chi, tra le piante da balcone che fioriscono in autunno, ha davvero una marcia in più, all’aria aperta e nel piatto. È il cavolo ornamentale, l’unica pianta da balcone anche commestibile. Foglie dai colori intensi come il rosa o il violetto (commestibili) e fiori gialli: la vera fioritura avviene in primavera, ma il cavolo si coltiva per le sue foglie, bellissime dall’autunno all’inverno.

icona_punti_vendita

La vernice
giusta?

Il colore
preferito?

Ci vediamo
in negozio

Come
verniciare?

Il miglior
prodotto?

L'esperto
risponde

Potrebbe interessarti anche

News & Views / Primo piano
Nato nell'omonima città messicana, lo stile Mérida è frutto della fusione tra tradizioni e contemporaneità.
#colors
Da anni in fase di rilancio, il centro storico di Salvador de Bahia è caratterizzato da edifici con le facciate color pastello.
News & Views
Il minimalismo “caldo” e funzionale dello stile mediterraneo, tipico delle abitazioni tradizionali che troviamo sulle cose del nostro mare.
News & Views
Un festival dedicato al barocco e al neobarocco in una delle città più affascinanti della Sicilia e dell'Italia intera.
Primo piano
Cos'è un impregnante cerato per legno? E che differenza c'è con una finitura cerata? Scopriamo a cosa servono e quando usare questi prodotti.
#colors / Primo piano
Oltre a proteggere il legno da agenti atmosferici, muffe e funghi, l'impregnante serve anche a colorare lasciando le venature a vista.

Ispirati sul blog del colore

Richiedi consulenza gratuita

Lascia la tua email*
logo_renner_italia

Renner Italia S.p.A.

Via Ronchi Inferiore, 34 – 40061 Minerbio (BO) Italia
Tel +39 051 6618211 | Fax +39 051 6606312 | info@renneritalia.com

Capitale sociale Euro 5.250.000 i.v. – Registro imprese BO C.F/P. Iva: 02433001209 – R.E.A. 439235 – Codice meccanografico BO052481

Ispirati sul blog del colore
Richiedi consulenza gratuita