Angolino di un salotto in stile mediterraneo, tutto sui toni del bianco, con elementi in legno e il verde come colore d'accento: c'è una piantina di ulivo in un vaso sopra una credenza e si intravede una grande finestra affacciata su un giardino

Stile mediterraneo

Il richiamo del mare, la luce del Sud, il bianco, i materiali naturali, l’eleganza spoglia, la ricchezza della natura, le linee semplici e irregolari. Tutto questo è stile mediterraneo. Non un vero e proprio movimento architettonico e di design ma più che altro una sfuggente sensazione — un’atmosfera senza tempo che si ritrova nelle case tradizionali affacciate sul Mediterraneo, e che regolarmente ritorna di tendenza, risincronizzandosi con la contemporaneità.

Cos’è lo stile mediterraneo

Vista panoramica sulle casette bianche color bianco calce che si affacciano sul mare dell'isola di Santorini, in Grecia, in tipico stile mediterraneo

Nato spontaneamente sulle aree costiere dei paesi che s’affacciano sul Mare Nostrum, lo stile mediterraneo può essere definito come una “architettura vernacolare”, cioè frutto di esigenze tipicamente locali, che risentono del clima del posto e dei materiali a disposizione, oltre che di soluzioni funzionali (principalmente per difendersi dal calore estivo e dall’afa), tramandatesi di generazione in generazione.

Lo ritroviamo nelle aree costiere dell’Italia insulare e meridionale, in Spagna, in Grecia, nella parte meridionale dei Balcani e alcune aree del Nord Africa, come il Marocco.
Il suo fascino è dato dalle linee irregolari, dell’uso di mezzi e materiali modesti, da una certa spartana eleganza e dall’uso minimale ma efficace del colore.

Le caratteristiche dello stile mediterraneo

Stanza da bagno in stile mediterraneo contemporaneo, con grande finestrone che dà su una terrazza con vista mare. Le pareti sono grigie, così come il pavimento. Il soffitto è con travi a vista bianche. Da lì scende un grande lampadario in tessuto di forma floreale, sopra a una vasca da bagno bianca minimale. Un grande orcio d'epoca contiene delle piante

Una casa in stile mediterraneo ha delle caratteristiche ben precise:

  • presenta arredi sobri e semplici. È un minimalismo “caldo”, diametralmente opposto a quello glaciale che ben conosciamo;
  • rifiuta l’orpello non funzionale;
  • sfrutta al massimo la luce naturale;
  • predilige i materiali naturali e gli arredi tipici dell’artigianato locale;
  • le atmosfere richiamano tranquillità e calma, senza rinunciare a un pizzico di frizzante allegria;
  • dosa con parsimonia l’uso del colore ma evita il monocolore.

A queste peculiarità, tuttavia, si possono abbinare spunti, arredi e decorazioni più contemporanee, per evitare l’effetto “ricostruzione storica”, che darebbe la sensazione di artificialità.

I colori

Cucina in stile mediterraneo tutta sui toni del bianco, del legno naturale e dell'azzurro. Ci sono anche maioliche sull'azzurro sia alle pareti che sul pavimento

Il colore base nello stile mediterraneo, quello attorno al quale costruire l’intero arredamento, è solitamente il bianco. Un bianco che, tradizionalmente, veniva usato per ragioni ben precise. Innanzitutto c’era la facilità nel reperire la calce. Questa, oltre a dare il colore candido tipico delle abitazioni mediterranee, è impermeabilizzante, disinfettante e traspirante. Evita il formarsi di umidità e contribuisce, soprattutto, a riflettere i raggi solari. In questo modo diminuisce il calore che resta intrappolato all’interno dell’edificio.

Il bianco, dunque, domina e illumina le stanze, rendendole più spaziose alla vista, più fresche e più pulite. Viene abbinato ai toni del blu (che ricordano il mare), dell’ocra e del kaki (a richiamare la terra e la sabbia), del verde (la natura), ma anche del marrone e del grigio (il legno e la pietra).
Chi non ama troppo le pareti bianche, potrà puntare invece su tinte neutre, tra beige e grigi chiari e un po’ spenti.

I mobili e tutti gli elementi d’arredo e le decorazioni potranno adattarsi a questa palette. Noi consigliamo di utilizzare le tinte della linea Vintage Prestige di Rio Verde, dove troviamo colori perfettamente in sintonia con lo stile mediterraneo, come il Cocco, il Marzapane, il Tartufo, l’Anice e il Ginepro, il Lattementa, il Vaniglia il Nocciola.
Si tratta di vernici pastello con elevata copertura e un forte potere aggrappante su tutte le superfici. Possono essere utilizzate su legno, metallo, vetro, muro, plastica e stoffa, sia esposti all’interno che all’esterno.

I materiali dello stile mediterraneo

Una cucina tradizionale in stile mediterraneo, con maioliche, cesti in vimini, pentolame in rame, vasi in ceramica, poltrona in vimini, e tavolo in legno e pietra

Come già accennato, questo è uno stile che utilizza materiali di facile reperibilità:

  • il legno, nelle travi a vista e nel mobilio;
  • la pietra, per le strutture ma anche per le decorazioni;
  • gesso e calce bianca, per i rivestimenti interni ed esterni;
  • il vetro, per tavolini e complementi d’arredo;
  • il ferro battuto, per letti, tavolini e sedie;
  • la terracotta e le ceramiche, per pavimenti, vasi e contenitori, senza tralasciare le maioliche (che si possono decorare con le vernici della linea Floor Prestige);
  • lino e cotone, per tendaggi e tessuti.

L’importanza del patio, della terrazza o comunque di uno spazio esterno

Terrazza in stile mediterraneo con vista sul mare, al tramonto. Vi sono tavoli in vimini con pianale in vetro e molti cuscini

Un elemento che caratterizza una casa in stile mediterraneo è lo spazio esterno, sia esso un giardino, una terrazza o un patio. Questo luogo diventa la zona in cui rilassarsi, al riparo dal sole, nelle giornate calde.
Sotto una tettoia ricoperta di calce e tegole, oppure all’ombra di tendaggi bianchi e ben tesi oppure di coperture in legno recuperato, è possibile sonnecchiare all’aperto su un’amaca, mentre i bimbi giocano a palla e gli amici fanno una partita a carte.
Si può arredare l’ambiente con poltroncine in vimini o rattan (sono resistenti agli agenti atmosferici), e cuscini sui quali sedersi tra piante di agrumi, erbe aromatiche come rosmarino, origano, salvia, ginepro e lavanda e grandi orci di terracotta.

Un cortile in stile mediterraneo con molte piante, anche di agrumi, grandi orci e sedie e tavolo in metallo

icona_punti_vendita

La vernice
giusta?

Il colore
preferito?

Ci vediamo
in negozio

Come
verniciare?

Il miglior
prodotto?

L'esperto
risponde

Potrebbe interessarti anche

News & Views
Protagonista dei cataloghi di arredamento e delle pagine delle riviste di design, il divano senape si abbina a moltissimi stili e colori.
News & Views / Primo piano
Nato nell'omonima città messicana, lo stile Mérida è frutto della fusione tra tradizioni e contemporaneità.
#colors
Da anni in fase di rilancio, il centro storico di Salvador de Bahia è caratterizzato da edifici con le facciate color pastello.
News & Views
Il minimalismo “caldo” e funzionale dello stile mediterraneo, tipico delle abitazioni tradizionali che troviamo sulle cose del nostro mare.
News & Views
Un festival dedicato al barocco e al neobarocco in una delle città più affascinanti della Sicilia e dell'Italia intera.
Primo piano
Cos'è un impregnante cerato per legno? E che differenza c'è con una finitura cerata? Scopriamo a cosa servono e quando usare questi prodotti.

Ispirati sul blog del colore

Richiedi consulenza gratuita

Lascia la tua email*
logo_renner_italia

Renner Italia S.p.A.

Via Ronchi Inferiore, 34 – 40061 Minerbio (BO) Italia
Tel +39 051 6618211 | Fax +39 051 6606312 | info@renneritalia.com

Capitale sociale Euro 5.250.000 i.v. – Registro imprese BO C.F/P. Iva: 02433001209 – R.E.A. 439235 – Codice meccanografico BO052481

Ispirati sul blog del colore
Richiedi consulenza gratuita