Camera da letto in stile Mérida in una casa messicana. La stanza è luminosa e su calde tonalità chiare. Il letto ha il baldacchino

Cos’è lo stile Mérida?

La città messicana di Mérida sta vivendo in questi ultimi anni un momento d’oro in quanto a turismo, economia e soprattutto architettura. Lì stanno nascendo molti nuovi progetti abitativi e sta venendo alla luce un vero e proprio stile, specialmente per quanto concerne il design di interni. Si sta iniziando dunque a parlare di “stile Mérida”, che per ora è confinato in quell’area ma che sta uscendo dalle frontiere del Messico per andare a conquistare anche altri paesi.
Cerchiamo dunque di scoprire di cosa si tratta, così da essere preparati quando questa tendenza si diffonderà ancora di più nel prossimo futuro.

Una galleria di ispirazioni in stile Mérida

Sedia di un salotto con sopra un poncho in stile etnico dell'America Centrale, accanto a un cestino di vimini e a uno specchio antico con cornice in legno lavorata

I motivi tradizionali etnici del Centro America sono uno degli ingredienti di questo stile. Ma vanno dosati bene, senza esagerare.

Una decorazione realizzato con un ramo di legno ritorno e tessuto è la protagonista di una parete in una stanza bianca con due finestre e una mensola con soprammobili in stile etnico

Un semplice ramo ritorto con del tessuto lavorato può diventare il protagonista di una parete, insieme a piccoli soprammobili artigianali.

Camera da letto con parete blu pastello su cui è appeso, sopra la testiera, un quadro con motivi botanici colorati. Due abat-jour in legno intrecciato sono ai due lati del letto, sopra dei comodini

Una camera da letto accogliente che gioca sull’uso del legno, sul colore e sui richiami alla natura.

L'interno di un bar decorato in stile messicano contemporaneo, mescolando pattern etnici e arredi moderni

Un locale messicano decorato unendo elementi moderni, motivi tradizionali e pezzi d’artigianato. Lo stile Mérida è anche questo.

Giardino messicano con molte piante e un'amaca in tessuto

In giardino largo alle piante, le vere protagoniste, da valorizzare con pochi e semplici elementi, tipo un’amaca o delle sedute in legno, vimini o rattan.

Da dove arriva lo stile Mérida

La città di Mérida, capitale dello Yucatán, in Messico, vista dall'alto, con in primo piano la Plaza Grande e la Cattedrale

Mérida è la capitale dello Yucatán, uno degli stati federati del Messico. Con quasi un milione di abitanti, ha una lunga storia di mescolanze culturali, tra retaggio indigeno e influenze spagnole. Si trova sulle rovine di un’antica città maya, Ichcaansihó, che la popolazione mesoamericana abbandonò prima dell’arrivo dei conquistatori europei.
Considerata come una delle città più sicure del paese, è stata anche il primo centro urbano in assoluto a essere nominato Capitale Americana della Cultura, inizialmente nel 2000, quando questa nomina venne inaugurata, e poi di nuovo nel 2017.

Tra le più visitate destinazioni del Messico, Mérida sta vivendo da diversi anni una fase di grande sviluppo architettonico, attirando numerosi architetti da tutto il mondo, che si ispirano agli edifici in stile coloniale caratteristici del suo centro storico (tra i più grandi di tutto il Sud America) per immaginarne versioni contemporanee che mescolino soluzioni moderne a materiali locali ed elementi tradizionali, il tutto in un ambiente dal clima tropicale in cui la natura è ancora protagonista assoluta.

In cosa consiste lo stile Mérida

A sinistra, l'esterno di una tipica casa tradizionale messicana sui toni del rosso e del rosa. A destra, dettaglio di una luminosa stanza con grande portafinestra, sedia artigianale in legno e parete decorata con carta da parati con su stampati dei cactus

«Una fusione di spirito vernacolare, materiali locali, vegetazione tropicale e minimalismo architettonico» l’ha definito Francesca Taroni, direttore della rivista Living, nel numero di luglio/agosto del magazine, che a questo stile ha dedicato la storia di copertina.
Il principio che sta alla base dei progetti che architetti emergenti e nomi già molto conosciuti stanno pian piano creando in città è di salvaguardare il valore storico dell’architettura tradizionale, se possibile valorizzandola ancora di più attraverso interventi dal sapore contemporaneo.

La mescolanza è dunque la direttrice principale su cui lavorare. Una fusione tra l’essenzialità delle strutture tradizionali messicane e la creatività moderna. Tra i caratteristici colori pastello (i gialli e gli arancioni terrosi, il rosa) e accenti cromatici accesi. Tra il folklore locale e innesti di design e arte contemporanea. Tra materiali come il legno e la ceramica, il metallo e il vetro.

Niente regole fisse, ma spazio alla natura

Stanza piena di piante con tappeto in stile etnico e decorazioni in legno e foglie

Regole ferree non ce ne sono: nessuno ha ancora messo nero su bianco canoni e precetti. Tanto che si può benissimo immaginare varianti del Mérida-style declinate in altri contesti. Nel caso italiano potrebbe essere la versione moderna del classico stile Mediterraneo, seppur con un pizzico di tropicale in più.
La natura, infatti, è un ingrediente fondamentale dello stile Mérida. Le piante sono richiamate da stampe e pattern, ma ovviamente se ne usano anche di vere — in “carne e ossa”. E molte, dentro e fuori, con spazi esterni e interni che dialogano senza soluzione di continuità proprio grazie ad esse.

Materiali e colori

Camera da letto di una casa messicana in stile Mérida, con pareti dai colori neutri caldi, ventilatore da soffitto e grande finestrone a parete che dà su un piccolo cortile con delle palme

Il legno è uno dei materiali-chiave. Preferibilmente lasciato al naturale, oppure colorato con tinte pastello o colori accesi a fare da accento.
Prodotti di artigianato, dalle linee irregolari, unici nelle loro imperfezioni, potranno convivere con elementi di design industriale. L’importante è non eccedere né con gli uni né con gli altri, prediligendo un’atmosfera generale calda ma essenziale.
Anche vimini e rattan sono in perfetta sintonia con lo stile Mérida, così come le ceramiche e i tessuti (lana, cotone, lino), magari decorati con motivi etnici.

Per arredi e accessori in legno si può anche pensare di riutilizzare vecchi mobili, rivitalizzandoli e armonizzandoli con questo stile attraverso l’uso delle vernici materiche a tinte pastello della linea Vintage Prestige di Rio Verde.
Si tratta di prodotti certificati, inodori, con scarse emissioni COV, non dannosi per la salute e per l’ambiente. Inoltre si possono usare senza carteggiare.

icona_punti_vendita

La vernice
giusta?

Il colore
preferito?

Ci vediamo
in negozio

Come
verniciare?

Il miglior
prodotto?

L'esperto
risponde

Potrebbe interessarti anche

#colors
Vietri sul Mare, il più grande centro della costiera amalfitana, non è conosciuto solo per le bellezze naturali ma anche per le ceramiche.
Primo piano / Suggerimenti
Scopriamo insieme come sverniciare il legno in modo naturale. Le principali tecniche, gli attrezzi, i trucchi del mestiere per sverniciare velocemente e le pratiche ormai desuete.
News & Views
Il mercato dei vinili è ancora una nicchia, ma in costante aumento. E c'è sempre più gente che dedica un angolo della casa al giradischi.
News & Views / Primo piano
Il Milano Design Film Festival è un evento unico nel suo genere e porta in Italia film da tutto il mondo dedicati ad architettura e design.
News & Views
Protagonista dei cataloghi di arredamento e delle pagine delle riviste di design, il divano senape si abbina a moltissimi stili e colori.
News & Views / Primo piano
Nato nell'omonima città messicana, lo stile Mérida è frutto della fusione tra tradizioni e contemporaneità.

Ispirati sul blog del colore

Richiedi consulenza gratuita

Lascia la tua email*
logo_renner_italia

Renner Italia S.p.A.

Via Ronchi Inferiore, 34 – 40061 Minerbio (BO) Italia
Tel +39 051 6618211 | Fax +39 051 6606312 | info@renneritalia.com

Capitale sociale Euro 5.250.000 i.v. – Registro imprese BO C.F/P. Iva: 02433001209 – R.E.A. 439235 – Codice meccanografico BO052481

Ispirati sul blog del colore
Richiedi consulenza gratuita

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.