Stile naturale per arredare la casa: ecco come

 In News & Views

Nella scelta degli arredi per l’interno e per l’esterno è ovvio che l’occhio voglia la sua parte. Ma un “senso” da considerare, non meno importante della vista, è il tatto. Un ambiente confortevole è anche un ambiente bello da toccare — con le mani e con lo sguardo. Le superfici comunicano sensazioni e atmosfere, e non c’è niente di meglio dei materiali naturali per “parlare” ai nostri sensi. Vimini, rattan, iuta, terracotta, pietra, lino, legno: con le loro texture, con i loro segni e le loro imperfezioni sono perfetti per arredare la casa in stile naturale.

Riconnettersi alla natura, circondarsi di oggetti e mobili tradizionali, di cose “fatte bene”, di materiali eco-sostenibili e sicuramente di piante.
Ecco qualche consiglio per farlo.

Gli stili

Arredare la casa in stile naturale

Per evitare l’effetto “baita” e puntare invece su un’eleganza semplice e autentica, è consigliabile non sovraccaricare gli spazi con arredi e decorazioni. La parola d’ordine è equilibrio, che può essere raggiunto seguendo delle bussole ben precise — l’essenzialità del design nordico, un’atmosfera etnica, la tradizione folk del proprio territorio — ma anche mescolando in maniera armoniosa elementi di diversi stili.

Scegliere pochi pezzi e valorizzarli, sia nella disposizione che in relazione gli uni agli altri, fino a ottenere un effetto “organico”, non artificiale.

I materiali

Arredare la casa in stile naturale

Legno, vimini, banano, argilla, rattan, midollino. Come già accennato, è fondamentale puntare su superfici e consistenze, giocando con i contrasti tra liscio e ruvido, tra grezzo e lavorato. Questo crea dinamismo, conferisce naturalezza e calore all’ambiente, comunicando calma e sensazioni positive.

Qualche esempio: poltrone in vimini, specchi o tavolini in legno riciclato, portariviste intrecciati, ciotole portafrutta in argilla, separè vintage, grandi ciottoli lisciati dall’acqua e dal tempo come soprammobili.

Il legno resta comunque il materiale più “green”, sia che si scelga un mobile in ciliegio, una credenza in massello, una madia “della nonna” o una seduta in stile scandinavo.

I tessuti

Arredare la casa in stile naturale

Per donare un look naturale alla casa è indispensabile circondarsi di tessuti come il lino. Il suo colore naturale è bianco o grigio, quindi genuinamente neutro. Inoltre la sua consistenza grezza è piacevole al tatto e l’ideale per tovaglie, cuscini, lenzuola e asciugamani.

Un altra fibra naturale è il sisal, che viene estratta dall’agave sisalana, originaria dello Yucatán, in Messico. È estremamente resistente, biodegradabile ed è molto usata per la produzione di corde, spaghi, tappeti e ceste.

Non dimentichiamoci, poi, del cotone, della canapa, della fibra di cocco, della juta e di molti altri materiali di origine vegetale che possono essere usati in modi differenti, anche abbinati tra loro.

I colori

Arredare la casa in stile naturale

La palette cromatica che offre la natura è già ricca di infinite sfumature e varianti. Dalle tonalità del legno ai suoi nodi e le venature. E poi i rossi e gli ocra delle terrecotte, i mille grigi della pietra.
Il consiglio, qui, è assecondare. Usare quindi colori neutri sia per le pareti che per gli elementi decorativi, con appena qualche concessione più vivace che funga da “accento”: verde, giallo senape, arancio, nero.

Per mantenere e valorizzare il legno si può puntare sull’olio decorativo della serie RO30xx di Rio Verde, che può essere usato su arredamento, complementi di arredo, porte interne, rivestimenti interni e parquet. Disponibile in diversi colori, protegge e decora il legno mantenendo il suo aspetto naturale, rendendolo resistente all’acqua e “setoso” al tatto.

Per l’esterno

Arredare la casa in stile naturale

Ciò che finora abbiamo consigliato per gli interni vale ancora di più per l’esterno.
Giardini, balconi e verande arredate in stile naturale non fanno che adattarsi ancora di più all’ambiente circostante, se si ha la possibilità di vivere nel verde, oppure possono creare un’oasi di tranquillità in ambienti cittadini.

Per quanto riguarda materiali e colori si può tener conto di quanto già detto. Qui, però, la protezione è ancora più importante, visto che entrano in gioco gli agenti atmosferici: sole, vento, umidità e pioggia.
I prodotti della gamma Rio Verde sono pensati proprio per questo.

Arredare la casa in stile naturale

La finitura ad alta resistenza UV RQXX70 può essere impiegata su serramenti, arredo da giardino, rivestimenti, balconi, recinzioni, perlinature e travature e si può usare per proteggere il legno dall’acqua e dall’umidità nonché dai raggi UVA e UVB, che rovinano e fanno ingrigire il materiale.

L’olio per decking RK10XX mantiene la bellezza del legno e si autoconsuma senza sfogliarsi. Esiste in diverse colorazioni, assorbe i raggi UV, cattura i radicali liberi ed evita l’ingrigimento. Si può applicare a pavimentazioni esterne, pedane, pontili, darsene, bordi piscina e arredi da giardino.

Per chi punta su legni esotici, invece, c’è l’olio per teak VB3310 di Rio Verde, che nutre il materiale e non lo fa ingrigire.
È possibile usarlo su pavimentazioni esterne, pedane, pontili, darsene, bordi piscina e arredo da giardino.

Top Cancello in ferroKit vernice ignifuga Rio Verde per la casa