Alcuni degli elementi che danno il nome ai colori con la M: mattone, menta, melanzana, muschio e mandarino

I colori con la M a cui non hai mai pensato

Madreperla

Un bottone di madreperla su sfondo beige chiaro
Il colore della madreperla è cangiante

Si indica generalmente come madreperla un colore biancastro cangiante che ricorda quello dello strato interno della conchiglia di alcuni molluschi: la madreperla, appunto. Pare (ma non è affatto certo) che sia stata la regina Elisabetta I d’Inghilterra a chiamarla così — Mother of Pearls — alludendo al fatto che le conchiglie sono le “madri” delle perle.
Tale materiale è conosciuto fin dall’antichità ed è stato tra i primi a essere utilizzato per creare gioielli.

icona_punti_vendita

I negozi di vernici
e i colorifici
più vicini a te

Magenta

Uno sbuffo di color magenta su sfondo della medesima tinta
Il Magenta si chiama così in onore dell’omonima città lombarda dove si combatté la celebre battaglia di Magenta

Nonostante costituisca — insieme al giallo e al ciano — uno dei tre colori primari sottrattivi, il magenta è una tinta relativamente recente.
Il colorante magenta fu infatti sviluppato dal chimico francese François-Emmanuel Verguin a metà dell’800, ossidando l’anilina grezza con cloruro stannico. Il nome fu dato in onore dell’omonima città lombarda, dove nel 1859 la Francia e il Regno di Sardegna sconfissero in battaglia gli austriaci.
Magenta e fucsia sono spesso usati come sinonimi, anche se il fucsia è considerato una variante “elettrica” del magenta.

Magnolia

Un fiore di magnolia su fondo color magnolia
Il color magnolia indica colori diversi in paesi diversi

Il magnolia deriva ovviamente dall’omonimo fiore. Il nome di questa tinta è diffuso soprattutto nei paesi anglosassoni, dove è molto comune come colore per le pareti. Generalmente indica un bianco crema.
Essendo il fiore di magnolia di varie tonalità, con la stessa etichetta si possono indicare colori diversi: crema chiaro nel Regno Unito, una sfumatura un po’ più intensa in Australia, un marroncino negli Stati Uniti.

Mais

Due pannocchie di mais su sfondo giallo
Due pannocchie di mais

Il giallo mais — un giallo pastello con una punta di ciano — deriva dal colore del granturco (o mais, appunto), uno dei cereali storicamente più importanti per l’umanità. In realtà lo spadice (quello che impropriamente chiamiamo “pannocchia”) può essere di molti colori, in base alle migliaia di varietà di questa pianta.

Malva

Dei fiori di malva su sfondo monocromatico color malva
I fiori della Malva sylvestris

Si definisce malva un viola pallido che sta tra il lilla e il lavanda.
Deriva dal fiore della pianta (Malva sylvestris) di cui porta il nome.
Esistono diverse varianti del color malva: malva chiaro, malva opera e malva talpa.

Mandarino

Un mandarino intero e un mezzo mandarino sbucciato, su sfondo color mandarino
Il colore del mandarino è una gamma di gialli aranciati

Il color mandarino è un giallo aranciato. Prende il nome dall’omonimo frutto (che con cedro e pomelo è uno dei tre agrumi originari, dai quali hanno avuto origine tutti gli altri).
È una tinta molto di moda in questi anni, sia nel campo dell’abbigliamento che nel design.

Marrone

Una castagna su sfondo monocromatico marrone
La castagna, detta anche marrone

Chiamato così per via della castagna, detta anche marrone, è un colore che presenta moltissime varianti, che spesso assumono nomi propri (vedi il cacao, il castano, il camoscio).

Marzapane

Delle mandorle e dei panetti di marzapane su sfondo grigio
Il dolcissimo marzapane

Il marzapane è un grigio “mandorlato” pastello, che ricorda il dolcissimo impasto tipico della tradizione siciliana. Fa parte della palette cromatica di Vintage Prestige, la vernice a effetto materico prodotta da Rio Verde.

Mattone

Un mattone su sfondo rosso mattone
Il tipico rosso del mattone si ottiene cuocendo l’argille a temperature prossime ai 1000°C

Mattone, o rosso mattone, è una tinta che rimanda al colore tipico dell’omonimo elemento edile. Si tratta di un rosso-arancione scuro (ma ne possono esistere innumerevoli varianti) che si ottiene cuocendo l’argilla ad alte temperature.

Melanzana

Una melanzana su sfondo color melanzana
La melanzana fu importata in Europa dagli arabi nel Medioevo ma non incontro subito molta fortuna: si riteneva facesse diventare pazzi

Dalla Solanum melongena, comunemente detta melanzana, deriva un colore porpora tendente al marrone. A “inventarlo” fu l’azienda Crayola negli anni ’90.

Menta

Due foglie di menta su sfondo verde menta
Delle foglie di menta

Il menta, o verde menta, è un verde molto chiaro e brillante, con una punta di azzurro.
Deriva dall’omonima pianta ed è una tinta molto apprezzata nell’ambito dell’interior design e della moda.

Miele

Uno spargimiele da cui sgocciola del miele, su sfondo giallo
L’attrezzo con cui si prende il miele dal barattolo e lo si dosa si chiama “spargimiele” o (più raramente) “coglimiele”

Si definisce miele un biondo caldo e intenso, vagamente ambrato. Si usa perlopiù per il colore dei capelli e dei tessuti.

Mirto

Foglie e bacche di mirto su sfondo verde
Le foglie della pianta di mirto danno il nome all’omonimo colore

Il mirto è un verde molto scuro e profondo. Ricorda il colore degli spinaci, ma si chiama così per le foglie della pianta (Myrtus communis).
Era una tinta molto in voga negli anni ’50, ritornata di moda di recente.

Mogano

Un uovo in legno di mogano, su sfondo marrone
Il legno di mogano è uno dei più resistenti ed è molto apprezzato per il suo colore

Quello che si definisce mogano è un marrone tendente al rosso, che ricorda il legno che si estrae dall’omonimo albero di origine americana.

Muschio

Del muschio, su sfondo monocromatico verde muschio
Esistono più di 10.000 specie di muschi

Il muschio, o verde muschio, è un verde molto chiaro con una punta di grigio, che rimanda ad alcune tonalità dei muschi.

Non solo colori con la M

Oltre al succitato Marzapane, la gamma di vernici materiche Vintage Prestige di Rio Verde presenta una palette cromatica all’insegna del pastello. Si tratta di colori ad alto potere coprente, molto apprezzati e di tendenza, privi di sostanze dannose per ambiente e persone.
Si possono usare anche senza carteggiare ed essere applicati a molti materiali: legno, metallo, vetro, plastica, tessuto e muro.

icona_punti_vendita

I negozi di vernici
e i colorifici
più vicini a te

icona_punti_vendita

La vernice
giusta?

Il colore
preferito?

Ci vediamo
in negozio

write_mail

Come
verniciare?

Il miglior
prodotto?

L'esperto
risponde

Potrebbe interessarti anche

News & Views / Primo piano
Forme insolite e colori terrosi, ma anche grandi classici: ecco le tendenze di quest'anno per le piastrelle: per bagno e cucina ma non solo.
#colors / Primo piano
Il Festival di Sanremo di quest'anno è stato piuttosto avaro in fatto di colori, perlomeno nelle canzoni presentate dagli artisti.
#colors / Primo piano
Il verde petrolio è uno dei colori più amati degli ultimi anni. Scopriamo come usarlo in casa e con quali colori si può abbinare.
#colors / Primo piano
Vecchi vasi e soprammobili possono diventare splendide composizioni da esporre, grazie a vernici che si possono impiegare su molti materiali.
News & Views
Dopo essere “esploso” sulle più recenti passerelle della moda, lo stile gorpcore sta per conquistare anche gli spazi domestici.
News & Views
Le tendenze per casa e arredo che vedremo nel 2024, tra nuovi fenomeni, continuazione di trend già visti negli ultimi anni e cicliche riproposizioni riviste...

Ispirati sul blog del colore

Richiedi consulenza gratuita

Lascia la tua email*
logo_renner_italia

Renner Italia S.p.A.

Via Ronchi Inferiore, 34 – 40061 Minerbio (BO) Italia
Tel +39 051 6618211 | Fax +39 051 6606312 | info@renneritalia.com

Capitale sociale Euro 5.250.000 i.v. – Registro imprese BO C.F/P. Iva: 02433001209 – R.E.A. 439235 – Codice meccanografico BO052481

Ispirati sul blog del colore
Richiedi consulenza gratuita