Parte di un armadietto metallico grigio-chiaro usato come elemento d'arredo in una stanza dalle pareti rosa pastello. Dentro agli sportelli aperti dell'armadietto ci sono dei soprammobili e c'è una piccola piantina in vaso appesa ad una delle chiavi

Arredare con gli armadietti metallici

Negli ultimi anni, il mondo dell’interior design ha iniziato a portare negli ambienti domestici elementi funzionali provenienti da altri “mondi”: gli spazi industriali, gli uffici, i luoghi pubblici. Tra di essi, gli armadietti metallici, un tempo relegati agli spogliatoi delle fabbriche e delle palestre, agli archivi delle aziende e ai corridoi delle scuole. Complice qualche tocco di colore in più rispetto al passato, sono oggi dei potenziali protagonisti in tutte le stanze della casa, e capaci di integrarsi in molti stili d’arredo.

Breve storia degli armadietti metallici

Una fila di armadietti metallici di diversi colori gli uni accanto agli altri

Armadi e armadietti in legno con serrature o lucchetti esistono da secoli. Le versioni in metallo, per come le conosciamo oggi, invece, sono molto più recenti, e risalgono all’incirca agli anni ’20 del Novecento. Il primo brevetto statunitense per armadietti molto simili a quelli diffusi nelle scuole di oltreoceano è del 1923, e da allora questo tipo di prodotto si è diffuso rapidamente in ambito militare e industriale, così come negli ospedali, negli istituti scolastici e nelle strutture sportive.

Fino a circa 10 anni fa, la maggior parte delle aziende produttrici si rivolgevano quasi esclusivamente al mercato industriale. Poi, pian piano, sull’onda del successo dello stile industrial, gli armadietti in metallo si sono fatti lentamente largo anche nelle case. È una tendenza nata dal basso — principalmente nei loft di artisti, creativi e studenti, arredati con pezzi recuperati qua e là — che poi ha conquistato anche le riviste di design fino a entrare nei cataloghi delle aziende di arredamento domestico.

Attualmente sono molti i marchi che producono armadietti in acciaio, puntando sui colori e su diversi formati e dimensioni.

icona_punti_vendita

I negozi di vernici
e i colorifici
più vicini a te

I pro e i contro

Dettaglio di un armadietto metallico con molti scomparti, alcuni aperti e alcuni chiusi: in quelli aperti si vedono piantine e soprammobili

I pro:

  • una grande resistenza e durevolezza: possono durare per decenni;
  • sono facili da pulire;
  • la leggerezza: nella gran parte dei casi sono molto meno pesanti di mobili in legno di dimensioni analoghe;
  • la duttilità: si prestano a molti usi, in diverse stanze della casa;
  • possono essere acquistati in kit da assemblare e il montaggio è piuttosto rapido e semplice;
  • essendo metallici, vi si possono attaccare sopra dei magneti (e quindi sbizzarrirsi tra foto appese, disegni dei bambini, promemoria, ecc.);
  • sono facilmente personalizzabili.

I contro:

  • bisogna fare molta attenzione a graffi e ammaccature;
  • possono essere più costosi di prodotti equivalenti in legno e, soprattutto, in plastica o resina.

In quali stili di arredamento si inseriscono meglio gli armadietti metallici

Una camera da letto in stile industriale, con tappeto optical, letto scuro, pareti in mattoncini e in cemento, una bici appesa sopra ala letto, scrivania con sedia gialla e armadio metallico

  • Industriale: è sicuramente l’abbinamento più naturale. È proprio dallo stile industrial, come già accennato, che gli armadietti metallici hanno iniziato la loro “conquista” degli spazi domestici.
  • Eclettico: dove la mescolanza di epoche e stili è la chiave di tutto, gli armadietti metallici possono diventare un elemento di rottura. Lasciati nel loro colore originale o verniciati con colori vivaci, possono diventare il punto focale di una stanza.
  • Minimalista: funzionali e privi di fronzoli, gli armadietti metallici si sposano perfettamente agli ambienti minimalisti. Aiutano a mantenere gli spazi ordinati e liberi da ingombri visivi.
  • Color block: in questo stile caratterizzato, come suggerisce il nome, da blocchi cromatici declinati su pareti e arredi, gli armadietti possono svolgere un ruolo da protagonisti assoluti.

Le molte funzioni di un armadietto metallico

Armadietto metallico rosso e basso usato come console con sopra appoggiati libri e piante, un cestino sotto, accanto a una pianta in vaso, su un pavimento in parquet

In base a formati e dimensioni, questo elemento d’arredo può essere usato in molti modi:

  • all’ingresso, come spogliatoio in cui lasciare giacche e scarpe o come console da usare come svuotatasche e per riporre gli oggetti;
  • in salotto, come console o come mobiletto al lato del divano;
  • nella sala da pranzo per stoviglie e servizi da tavola da tenere al riparo dalla polvere;
  • in cucina per spezie, piccoli elettrodomestici da nascondere alla vista (e ci si possono attaccare calamite, come su un frigorifero!);
  • in camera da letto, di piccole dimensioni, come comodino, oppure in versione guardaroba;
  • nello studio, per riporre documenti e cancelleria;
  • nel locale di servizio come portascope e prodotti per la pulizia;
  • in dispensa o nell’anticucina, come deposito per alimenti o bevande;
  • all’esterno, per attrezzi da giardinaio e come spogliatoio.

Dare una nuova vita ai vecchi armadietti metallici con le vernici Rio Verde

Un armadietto metallico vintage color rosa pastello in una luminosa stanza a mattoncini dipinta di bianco, con accanto piante e una cassetta della frutta riutilizzata come tavolinetto

Come abbiamo già scritto, diverse aziende hanno armadietti metallici in catalogo, ma un buona soluzione — sia per risparmiare che per portarsi in casa affascinanti pezzi vintage — è di puntare sull’usato. Online e nei mercatini se ne trovano molti, anche d’epoca.

Come procedere:

  • pulire a fondo l’armadietto;
  • rimuovere eventuale ruggine con spazzola abrasiva o carta vetrata;
  • trattare con un antiruggine;
  • verniciare. Qui consigliamo le vernici ad alto potere coprente della linea Vintage Prestige. Si tratta di un prodotto che si può stendere a rullo o a pennello, oppure applicare a spruzzo. 10 i colori disponibili, tra cui tinte pastello di grande tendenza, anche e soprattutto nel panorama degli armadietti in metallo. Per chi preferisce i colori metallizzati, c’è Golden Prestige: come Vintage Prestige è inodore, quindi si può tranquillamente adoperare in interni, ed è priva di sostanze pericolose per gli utilizzatori.
icona_punti_vendita

I negozi di vernici
e i colorifici
più vicini a te

icona_punti_vendita

La vernice
giusta?

Il colore
preferito?

Ci vediamo
in negozio

write_mail

Come
verniciare?

Il miglior
prodotto?

L'esperto
risponde

Potrebbe interessarti anche

#colors / Primo piano
Con le sue note terrose, il giallo ocra è uno dei colori preferiti per l'arredamento contemporaneo. Vediamo come abbinarlo.
News & Views / Primo piano
Molto utilizzati in arredi d'ispirazione industriale, gli armadietti metallici si abbinano a diversi stili di interior design.
#colors / News & Views / Primo piano
Sempre più diffusa, la cucina nera è sinonimo di eleganza e si può abbinare a molti stili di arredo e con molti altri colori.
Primo piano
Talvolta è difficile orientarsi nella moltitudine di stili di arredamento contemporanei. Ecco quindi spiegati i più diffusi degli ultimi anni.
#colors / Primo piano
A lungo ostracizzato nel design di interni, l'arancione, in tutte le sue sfumature, è il grande protagonista degli ultimi anni.
Primo piano
Senza tempo e sempre elegante, nella sua essenzialità, lo stile Mid-Century non passa mai di moda e si può integrare in molti stili d'arredo.

Ispirati sul blog del colore

Richiedi consulenza gratuita

Lascia la tua email*
logo_renner_italia

Renner Italia S.p.A.

Via Ronchi Inferiore, 34 – 40061 Minerbio (BO) Italia
Tel +39 051 6618211 | Fax +39 051 6606312 | info@renneritalia.com

Capitale sociale Euro 5.250.000 i.v. – Registro imprese BO C.F/P. Iva: 02433001209 – R.E.A. 439235 – Codice meccanografico BO052481

Ispirati sul blog del colore
Richiedi consulenza gratuita