Open space arredato in stile eclettico, con divano in pelle marrone, tavolo da pranzo modernista nero, altri due tavoli con sopra piante e vassoi, grande finestra che dà sui palazzi, quadro astratto alla parete, lampade cromate, pavimento in parquet e soffitto a cassettoni in cemento, con faretti

23 stili di arredamento, dalla A alla Z

C’è stato un tempo in cui due semplici etichette — classico e moderno — bastavano a descrivere gli stili di arredamento di gran parte delle abitazioni. Oggi il panorama è molto più complesso e variegato. Le classificazioni sono più precise. Nuove tendenze nascono, altre vengono recuperate dal passato e talvolta si fondono le une con le altre, creando nuovi stili. Tra industrial e shabby chic, mediterraneo e color block, japandi e urban jungle, e molti altri, può essere difficile orientarsi. Ecco quindi un’elenco dei più diffusi e di quelli più recenti, dalla A alla Z (o meglio, dalla B di barocco moderno alla U di urban jungle).

Barocco moderno

Salotto in stile barocco moderno con poltrone bianche dalle linee arrotondate, libreria a giorno dorata, tavolo da caffè con base bianca tondeggiante e piano in vetro, consolle scura con vasi e soprammobili, camino con sopra uno specchio circolare, pareti bianche con cornici e modanature

È una rivisitazione contemporanea dello stile barocco del ‘600/700. Ne richiama l’opulenza con dettagli dorati, tessuti pregiati, elementi talvolta eccessivi ma senza cadere troppo nel kitsch.
Rispetto al barocco originario, il barocco moderno fa uso di pochi colori, non ama il caos e sa essere ironico.

icona_punti_vendita

I negozi di vernici
e i colorifici
più vicini a te

Boho chic

Salotto in stile boho chic con arredi in stile scandinavo e modernista abbinati a tessuti grezzi e decorazioni bohémien

Combina l’attitudine e l’atmosfera bohémien con una certa ricercatezza elegante. Mette insieme elementi vintage ed etnici con pezzi di design, all’insegna della libertà e del comfort. Privilegia i tessuti naturali e i materiali come il legno, il rattan e il vimini. Importantissime le decorazioni, così come le stampe, i soprammobili (magari ricordi di viaggi), i tappeti e le piante.
Nello stile boho chic, gli arredi e gli oggetti non sono scelti solo per il loro valore estetico ma anche per le storie che raccontano.

Classico contemporaneo

Un lussuoso e luminoso salotto in stile classico contemporaneo, tutto sui toni del bianco, del grigio e del rame, con divani trapuntati, tavolo da caffè circolare con piano in vetro, lampadario a candeliere d'epoca, tv nel vano camino, grandi tende grigie, tappeto a motivi geometrici

Come suggerisce il nome stesso, il classico contemporaneo, detto anche new classic, è un connubio armonioso tra la raffinatezza senza tempo del design classico e la pulizia essenziale delle linee moderne. I mobili sono eleganti, con dettagli ricercati. I materiali pregiati, come marmo e legno. La palette vira sui neutri, per un’atmosfera di eleganza senza ostentazione.

Coastal

Salotto di una casa in stile coastal, con divani bianchi  con bordature blu navy, cuscini pure bianchi e blu, tavolino da caffè in legno, cestino in vimini, pareti bianche in legno

Spesso percepito come una versione marinaresca dello shabby chic, lo stile coastal è l’adattamento internazionale del cosiddetto Hampton style, cioè quello delle prestigiose ville dell’omonima zona di Long Island, negli Stati Uniti, rifugio delle élite newyorkesi e non solo.
Ispirato all’oceano, predilige i blu, i bianchi e gli azzurri, il giallo sabbia e i verdi pastello, il legno naturale e materiali come la corda, la pietra, il vimini. Gli arredi e gli spazi suggeriscono un lusso informale e discreto.
È uno stile adatto a grandi case nelle zone costiere.

Color block

Dettaglio di un salotto moderno in stile color block con il grigio come colore primario e blocchi di colore accesi (giallo, ciano, magenta, verde) per cuscini, pouf e scaffali

Aree ben definite di colori vivaci, spesso a contrasto, abbinate tra loro. L’ispirazione arriva dai quadri di Mondrian e di Rothko e dalla grafica modernista.
Lo stile color block predilige le geometrie semplici e palette cromatiche ben studiate.

Cottagecore

Cucina in stile cottagecore, con tendine rustiche alle finestre, grande tavolo da lavoro in legno, fiori e piante, soffitto con travi in legno bianche

Nato prima in ambito moda e poi declinato anche nell’interior design, il cottagecore è un trend recentissimo, che abbraccia la bucolica vita di campagna (il cottage è, appunto, la tipica casa rurale inglese). Bianco, colori pastello, mobili vintage in legno, tessuti naturali, sedie impagliate, pezzi d’artigianato rustico, pizzi e cestini pieni di fiori sono gli elementi caratteristici.

Eclettico

Salotto in stile eclettico con elementi di molti stili diversi: vetrinetta classica, sedie moderniste, divano in stile scandinavo, tavolino industrial, lampadario orientale

Mobili di epoche e stili differenti, accostati con originalità e armonia sono l’essenza dello stile eclettico.
Stando bene attenti a non sconfinare nel caos, è il modo perfetto per mettere insieme pezzi di design molto differenti, arredi vintage, souvenir di viaggi, elementi che hanno una storia.

Etnico

Salotto in stile etnico, con libreria e mobile tv in legno lavorato e decorato, lampade fatte a mano e piatti decorativi alle pareti

Il mondo in una stanza. Arredi, tessuti, oggetti decorativi e d’artigianato provenienti da culture diverse, come Africa, Asia e Medio Oriente, si fondono conferendo all’ambiente un’atmosfera esotica. Fusione è proprio la parola d’ordine dello stile etnico, insieme a equilibrio.

Gordpcore

Angolo di casa molto luminoso, con un'amaca appesa all'interno e molte piante

Più che uno stile d’arredamento, il gorpcore è uno stile di vita. Nato e cresciuto negli ultimissimi anni, si ispira all’amore per l’escursionismo e per le attività all’aria aperta.
Gorp è l’acronimo di “Good Ol’ Raisins and Peanuts”, ovvero “la buona vecchia uva passa e arachidi”, cioè lo snack preferito da campeggiatori ed escursionisti.
A livello di interior design, porta all’interno lo spirito d’avventura di chi si arrampica in montagna o macina chilometri nella natura: quindi piante, tessuti e materiali tecnici, colori fluo abbinati a tinte neutre, e poi tende, amache, tappeti e sedute comode.

Industrial

Open space in stile industrial con scrivania modernista, divani, libri poggiati a terra, grandi vetrate, colonne con mattoni a vista e colonne in metallo, pareti bianche, soffitto in cemento grezzo e scala in metallo che conduce a un soppalco

Lo stile industrial deriva dai vecchi spazi industriali riconvertiti in loft per abitazioni e studi. Nato nel mondo anglosassone, questa tendenza si è poi diffusa in tutto il mondo ed è da decenni una delle più gettonate (quando gli spazi lo consentono).
Gli elementi caratteristici sono i mattoni a vista, i tubi metallici, il cemento grezzo, il legno naturale, le grandi vetrate, l’uso del metallo, sia nelle strutture che negli arredi. È un minimalismo “vissuto”, contaminato da elementi vintage e pezzi d’arredo di grande impatto.

Japandi

Salotto in stile japandi, con divano e tavolo da caffè in stile scandinavo, e decorazioni e parete di separazione in stile giapponese

Un connubio perfetto tra la filosofia minimalista giapponese e la funzionalità scandinava: questo, in soldoni, è lo stile japandi, che già nel nome è la crasi tra i due mondi. Le linee sono pulite, le forme geometriche essenziali, la tavolozza di colori è neutra, gli elementi pochi e ben studiati per trasmettere comfort, pace e tranquillità, sfruttando al massimo la luce naturale.

Massimalista

Salotto in stile minimalista, con divano multicolore dalla struttura dorata, tappeto multicolore, tavolino in vetro con sopra alzatine dorate

È l’esatto opposto del minimalismo. Lo stile massimalista è un mix azzardatissimo di pattern, colori, superfici metallizzate, pezzi di design eccentrici ed elementi decorativi insoliti, il tutto sul filo del rasoio del kitsch (e oltre).
Periodicamente torna e passa di moda. In questo periodo sta vivendo la sua nuova, ennesima giovinezza.

Mediterraneo

Cucina in stile mediterraneo, con paraschizzi in maiolica e isola centrale con sgabelli, il tutto nei colori del bianco, dell'azzurro e del legno naturale

Ispirato alle atmosfere delle case costiere dei paesi che si affacciano sul Mare nostrum, lo stile mediterraneo è composto da arredi sobri e materiali naturali. Considerato un “minimalismo caldo”, sfrutta al massimo la luce naturale e i colori caratteristici sono i toni del bianco e dei beige, con dettagli di azzurro, verde e tinte terrose.

Mérida

Una camera da letto in stile mérida, con baldacchino, letto in legno sobrio, lenzuola in cotone, elementi in vimini, tappeti tipo stuoia e decorazioni tradizionali alle pareti color beige

Lo stile Mérida prende il nome dall’omonima città messicana, che in questi ultimi anni sta vivendo un vero e proprio boom a livello artistico e culturale.
Colori terrosi sono evidenziati da accenti rosa, fucsia e arancione e si accostano a ceramiche decorate a mano, tessuti ricchi di motivi floreali e dettagli in ferro battuto. Mobili in legno massello e lampade in paglia intrecciata completano l’estetica, creando un’atmosfera accogliente e vibrante.

Minimalista

Angolo di un salotto in stile minimalista, tutto sui toni del grigio e del nero, con grande vetrata, poltrone e sofa dalle linee essenziali, grande libreria nera con pochi libri e oggetti, tavolino da caffè scuro con base cilindrica e piano circolare, lampada da terra

A lungo lo stile dominante delle abitazioni di lusso, il minimalismo punta sull’essenzialità. Pochi colori — principalmente neutri, come bianco, grigio, nero e beige —, pochi elementi, linee semplici, disposizione ordinata (al millimetro) di ogni elemento.
Spesso definito “freddo” e “inabitabile”, è comunque ancora sinonimo di grande eleganza.

Modernista

Angolo di una salotto in stile modernista, con poltrona anni '50, consolle, tavolino da caffè in legno dalle forme arrotondate, molte piante

Nell’interior design, con “modernista” si indica quasi sempre il cosiddetto modernismo Mid-Century.
Si tratta di un’estetica iconica degli anni ’50 e ’60, caratterizzata da linee geometriche essenziali, forme organiche arrotondate e colori vivaci come verde smeraldo, giallo senape e rosso fuoco. Mobili con gambe a spillo, divani dalle forme sinuose e lampade a sospensione a cupola completano il look, creando un’atmosfera vintage e sofisticata.

Provenzale

Salotto in stile provenzale, tutto sui toni del bianco e accenti color lavanda e azzurro, con divano bianco con cuscini lavanda, pareti bianche, pavimento bianco, sedia a dondolo bianca con cuscino lilla, tavolo da caffè rustico in legno, lampada da terra bianca e quadretti con stampe floreali alle pareti

Cugino stretto dello shabby chic, lo stile provenzale evoca il fascino rustico della campagna francese con colori pastello come lavanda, rosa cipria e azzurro polvere, mobili in legno invecchiato, tocchi vintage e pizzi e fiori come elementi decorativi.

Rustico

Area di una cucina in stile rustico, con parete in legno, mobili in legno naturale e bianco, molte mensole con spezie, vasetti, tazze e attrezzi da cucina, maniglie e rubinetto in metallo nero, lavagnetta appesa alla parete e piantine sul pianale

Un’estetica calda e accogliente che celebra la vita di campagna. Materiali naturali come legno grezzo, pietra e pelle sono protagonisti, insieme a mobili robusti realizzati a mano e dettagli artigianali come tappeti intrecciati e ceramiche. Colori caldi come marrone, terracotta e verde salvia creano un’atmosfera intima e rilassante, caratteristica dello stile rustico.

Rustrial

Cucina in stile rustrial, con mobili rustici ed elementi industrial come la cappa da cucina, le staffe delle mensole e gli sgabelli

Unisce il fascino grezzo e metropolitano dello stile industriale al calore del rustico. Nel rustrial elementi metallici invecchiati, mattoni a vista e legno vissuto si accostano a mobili in legno massello, pelli conciate e tappeti in fibre naturali. I colori sono caldi e neutri come grigio, marrone e verde muschio.

Scandinavo

Ampio salotto in stile scandinavo, sui toni del bianco e del legno naturale, con divano a due posti, lampadari in vimini intrecciato, consolle, parete che separa il salotto dalla sala da pranzo

Famoso per la sua funzionalità e la sua bellezza minimalista, lo stile scandinavo — complici alcune aziende di grande successo del Nord Europa — è uno dei più diffusi. Le linee sono pulite, le forme essenziali e la tavolozza di colori punta sui neutri, come il bianco, il grigio chiaro, il beige creano e il legno chiaro. Gli ambienti sono luminosi e armonici, con pochi elementi.

Shabby chic

Camera da letto in stile shabby chic, con letto con biancheria romantica, armadio bianco a effetto sbiadito, comodini in stile vintage e quadri florali alle pareti

Influenzato tanto dallo stile provenzale quanto da quello mediterraneo e dal rustico inglese, lo stile shabby chic è uno dei maggiori trend degli ultimi decenni, grazie alla sua estetica romantica e nostalgica, al largo uso del bianco e dei colori pastello, all’impiego di mobili vintage con effetti come il decapato e lo sbiadito.

Transitional

Un salotto in stile transitional, che combina elementi classici (divano, lampadario, poltrone e moderni (lampade, tavolino da caffè, consolle e quadri)

Spesso confuso con lo stile eclettico, il transitional fa, appunto, da transizione tra classico e moderno. È una sorta di “ponte” tra i due mondi, tra mobili classici con linee pulite e dettagli moderni, accostati a materiali pregiati come legno e marmo. Colori neutri come bianco, beige e grigio si abbinano a tocchi di colore più vivaci per un risultato elegante e armonioso.

Urban jungle

Un angolo di una camera da letto in stile urban jungle di una casa moderna, con letto circolare con tenda antizanzare circondato di molte piante in vasi di diverse dimensioni e forme

Lo stile urban jungle porta la natura all’interno, con piante rigogliose, materiali naturali come legno, pelle, pietra e fibre vegetali, e una tavolozza di colori che richiama la terra e la natura, tra verde salvia, marrone terra e azzurro cielo. Vasi e cesti di ogni forma, dimensione e materiale arricchiscono l’ambiente con piante e fiori.

I prodotti Rio Verde, adatti a tutti gli stili di arredamento

Una donna bionda sta dipingendo in bianco, con un pennello la cornice vintage di uno specchio in cui vediamo anche il suo riflesso

Che si tratti di fare manutenzione sugli arredi nuovi o di dare nuova vita a quelli vintage, nella gamma di prodotti Rio Verde di Renner Italia ci sono prodotti ad altissima qualità per ogni esigenza: impregnanti, ravvivanti, detergenti, tonificanti per il legno, e poi vernici materiche o metallizzate per creare ogni tipo di effetto, dal decapato allo sbiadito dello shabby chic alle superfici dorate dello stile massimalista o del barocco moderno, e non solo su legno, ma anche su metallo, vetro, plastica, stoffa e (piccole parti di) muro.

icona_punti_vendita

I negozi di vernici
e i colorifici
più vicini a te

icona_punti_vendita

La vernice
giusta?

Il colore
preferito?

Ci vediamo
in negozio

write_mail

Come
verniciare?

Il miglior
prodotto?

L'esperto
risponde

Potrebbe interessarti anche

#colors / Primo piano
Sobrio ed elegante, il blu avio è un colore per tutte le stagioni, che sa non farsi notare ma sa anche spiccare come tonalità d'accento.
News & Views
Fusione tra modernismo, minimalismo, stile scandinavo e boho chic, lo stile organic modern sposa le linee e i materiali naturali.
#colors
L’eccesso di bianco rischia di appiattire una stanza, ma l’uso di varie tonalità di bianco permette di dare più profondità.
#colors / Primo piano
Con le sue note terrose, il giallo ocra è uno dei colori preferiti per l'arredamento contemporaneo. Vediamo come abbinarlo.
News & Views / Primo piano
Molto utilizzati in arredi d'ispirazione industriale, gli armadietti metallici si abbinano a diversi stili di interior design.
#colors / News & Views / Primo piano
Sempre più diffusa, la cucina nera è sinonimo di eleganza e si può abbinare a molti stili di arredo e con molti altri colori.

Ispirati sul blog del colore

Richiedi consulenza gratuita

Lascia la tua email*
logo_renner_italia

Renner Italia S.p.A.

Via Ronchi Inferiore, 34 – 40061 Minerbio (BO) Italia
Tel +39 051 6618211 | Fax +39 051 6606312 | info@renneritalia.com

Capitale sociale Euro 5.250.000 i.v. – Registro imprese BO C.F/P. Iva: 02433001209 – R.E.A. 439235 – Codice meccanografico BO052481

Ispirati sul blog del colore
Richiedi consulenza gratuita