I COLORI DI CAMILLA. IL TRATTO DEL CARBONE

Mi chiamo Camilla e sono una blogger non vedente.

Adulti o bambini ogni volta che si sente nominare la parola carbone, non si può non pensare a quella simpatica vecchietta con un gran nasone e le scarpe rotte della Befana. Tutti noi da piccoli abbiamo passato la notte del 5 gennaio senza dormire, presi dall’ansia di trovare il carbone non zuccherato nella calza. Modestamente, a me non è mai successo. Ricordo quella specie di nero sbiadito di quel dolce blocchettino, che brillava di zucchero. Il sapore irresistibile e la gioia di sapere di essere stati bravi. Utilizzavamo il carbone anche per accendere il fuoco, cuocere le castagne e fare riunioni familiari davanti al caminetto. Le favole intorno al fuoco erano le mie preferite.

Mani sporche di carbone

Il carbone è tra i materiali più antichi. La sua formazione risale circa a 320 milioni di anni fa. Da allora, è l’ideale per conservare gli oggetti. E poi penso ai minatori, che grazie al carbone sopravvivono e mantengono le famiglie: ho letto da qualche parte di tutte le canzoni hanno inventato, tramandate di generazione in generazione, ispirate alla loro vita vissuta in gran parte senza luce del sole. Sono figlia di un architetto, le matite a carboncino sono il mio pane quotidiano. Quanti disegni ho fatto nella mia stanza, con il carboncino rubato di nascosto a mio papà. Paesaggi naturali, alberi e montagne realizzati con la tecnica del chiaroscuro realizzata grazie a queste matite. Ritratti, barche o nature morte. Ricordo perfettamente l’odore di queste matite, a volte più dolce, quasi simile a quello della Befana, altre più acre, come quello che alimentava la stufa.

 

icona_punti_vendita

La vernice
giusta?

Il colore
preferito?

Ci vediamo
in negozio

Come
verniciare?

Il miglior
prodotto?

L'esperto
risponde

Potrebbe interessarti anche

Primo piano
Il mordente per legno è un tipo di prodotto che si usa per cambiare colore mantenendo visibili le venature del legno.
#colors
Conosciuta come la “Venezia polacca” e la “città degli gnomi”, Breslavia è anche celebre per i suoi splendidi edifici color pastello.
#colors
Meglio toni caldi o freddi? Ecco alcuni consigli per i colori della cucina, in base a spazi e gusti e sempre alla ricerca dell'equilibrio.
News & Views / Primo piano
Una delle strategie più gettonate dagli interior designer su Instagram è evidenziare una singola parete di un ambiente: ecco il feature wall.
News & Views / Primo piano
Considerato sinonimo di opulenza ed eccesso, il barocco è ritornato in forma contemporanea e più essenziale: il barocco moderno.
#colors
Un tempo residenza degli schiavi musulmani, oggi il quartiere Bo-Kaap di Città del Capo è una delle zone più colorate del Sudafrica.

Ispirati sul blog del colore

Richiedi consulenza gratuita

Lascia la tua email*
logo_renner_italia

Renner Italia S.p.A.

Via Ronchi Inferiore, 34 – 40061 Minerbio (BO) Italia
Tel +39 051 6618211 | Fax +39 051 6606312 | info@renneritalia.com

Capitale sociale Euro 5.250.000 i.v. – Registro imprese BO C.F/P. Iva: 02433001209 – R.E.A. 439235 – Codice meccanografico BO052481

Ispirati sul blog del colore
Richiedi consulenza gratuita