Una stanza vuota con pareti color turchese, porta in legno giallo acceso e poltrona dello stesso colore

Le porte interne colorate sono di tendenza

Non sono solo elementi funzionali, ma anche veri e propri complementi d’arredo capaci di contribuire a definire lo stile di un ambiente: l’importanza dello stile, del colore e delle finiture delle porte interne è spesso sottovalutata rispetto ad altri elementi di interior design. Le opzioni a disposizione sono tantissime, ma negli ultimi anni stanno guadagnando sempre più rilevanza le porte interne colorate. Si tratta di scelte talvolta audaci, che però possono “risolvere” una stanza, o dare un tocco finale a tutto l’insieme.

Come si sceglie il colore delle porte interne?

Stanza con parete a vetri laterale, poltrona, tavolini e piante. La parete è chiara e c'è una porta color panna

Come in tutti gli abiti complessi — e l’interior design è uno di essi — non esiste una risposta univoca né regole fisse. Tuttavia ci si può basare su alcuni aspetti in particolare, come lo stile dell’arredamento, il colore delle pareti, la luminosità dell’ambiente e ciò che si vuole ottenere.
Ecco quindi qualche consiglio.

  • Con uno stile moderno, i grandi classici sono i colori neutri, quindi le tonalità di bianco, i grigi e i beige.
  • Per chi preferisce uno stile classico: il legno naturale nelle essenze del noce, del rovere o del ciliegio.
  • Per uno stile rustico, ovviamente il legno massello, con finiture naturali. Ma vanno bene anche porte verniciate in colori tenui come il verde salvia o il bianco panna.
  • Con le pareti bianche, si può abbinare praticamente di tutto.
  • Se le pareti sono colorate, si apre una triplice scelta: bianco a contrasto; stesso colore delle pareti (rendendo dunque le porte meno visibili: in questo modo la stanza sembrerà più grande); colore a contrasto o complementare a quello delle pareti.
  • Nel caso di stanze poco illuminate, meglio non appesantire ulteriormente l’ambiente con i colori scuri, preferendo le tinte chiare o il bianco.
  • Se invece la stanza è grande e luminosa, si può osare con il colore, puntando anche su quelli vivaci, oppure puntare su tonalità scure.
  • Per ampliare lo spazio, come già accennato poco sopra, le porte saranno dello stesso colore delle pareti. Ma occhio all’effetto scatola!
  • Optando per una tinta a contrasto, d’altra parte, la porta diventerà un punto focale della stanza.
icona_punti_vendita

I negozi di vernici
e i colorifici
più vicini a te

Come abbinare le porte al pavimento?

Ampia stanza in stile moderno con alcune pareti in legno, parquet, mobili minimali, scale che conducono a un altro livello e porta in legno

Un altro aspetto fondamentale di cui tener conto è il pavimento. In questo caso, valgono più o meno gli stessi suggerimenti dati per le pareti: il bianco va sempre bene, così come il medesimo colore (ed essenza, nel caso del parquet) del pavimento stesso. Di nuovo, per evitare l’effetto scatola, meglio non esagerare con la monocromia: a parte il total white — che ha il suo fascino ma fa presto a diventare stucchevole — è bene astenersi dall’adottare la medesima tinta per pareti, pavimento e porte.

Le porte interne colorate più di tendenza

Un corridoio di una casa, con diverse porte affacciate sul medesimo e una porta giallo acceso in fondo. Le pareti sono chiare, tranne una in mattoni a vista

Le tendenze cromatiche in fatto di porte, seguono più o meno le palette più alla moda nell’interior design.

  • I colori neutri: il bianco, il grigio e il beige rimangono le tinte più diffuse, per via della loro versatilità e capacità di adattarsi a qualsiasi stile d’arredo.
  • Le tonalità pastello, soprattutto rosa cipria, verde salvia e azzurri polverosi sono indicati per interni in stile eclettico, rustico, shabby chic, mediterraneo o provenzale.
  • I colori scuri si prestano invece a interni più audaci e sofisticati. Tra le tinte: il blu navy, il verde bosco o il nero.
  • Le tonalità terrose e “speziate”: terracotta, rosso mattone, arancione bruciato, ruggine, ocra, giallo senape o zafferano. Si sposano bene con lo stile etnico e con gli stili più contemporanei come quello massimalista, il color block e il già citato eclettico.
  • I toni caldi del legno naturale: quelli chiari vanno bene su tutto; quelli più scuri si adattano meglio in ambienti più classici ed eleganti.

Per quanto riguarda i materiali e le finiture: le porte in legno sono da sempre la scelta più battuta, ma si può sempre optare per vetro e metallo. Quelle opache sono generalmente più eleganti e raffinate, mentre le porte lucide sono più semplici da pulire. Sarà però il resto dell’arredamento a suggerire la scelta giusta. Lo scopo è trovare un equilibrio tra colori, linee e texture.

Rinnovare le proprie porte interne con i prodotti Rio Verde

Salottino con poltrone grigie e tavolino da caffè, accanto a un grande vaso grigio con dettagli in metallo, pareti grigie e porta a vetri dello stesso colore, che conduce nel resto della casa, dove le pareti sono sempre grigie

Durante una ristrutturazione, o semplicemente per dare un nuovo volto alla casa, si può andare a intervenire sulle porte già esistenti, regalando loro un aspetto completamente nuovo.
Con gli smalti della linea Vintage Prestige di Rio Verde potrebbe persino non essere necessario carteggiare, trattandosi di vernici a effetto materico ad alto potere coprente.
La palette cromatica è piuttosto ampia, e si tratta di prodotti inodore da usare tranquillamente al chiuso.
In poco tempo e con poca fatica, si può dare una rinnovata completa alle porte della propria abitazione: qui spieghiamo come fare.

icona_punti_vendita

I negozi di vernici
e i colorifici
più vicini a te

icona_punti_vendita

La vernice
giusta?

Il colore
preferito?

Ci vediamo
in negozio

write_mail

Come
verniciare?

Il miglior
prodotto?

L'esperto
risponde

Potrebbe interessarti anche

#colors / Primo piano
Fresco e duttile, il verde acqua (o acquamarina) può essere usato in tutte le stanze della casa, abbinato a molti colori.
#colors / Primo piano
Le tonalità terrose sono le “star” dell'interior design degli ultimi anni: tra loro, un posto speciale ce l'ha il color terracotta.
En plein air / Primo piano
Ad alta sostenibilità e a bassa manutenzione, il cosiddetto dry garden è una soluzione sempre più apprezzata per il giardino.
#colors
Molto amato da Vermeer, il blu fiordaliso è un colore di grande tendenza negli ultimi anni, da utilizzare con molteplici stili d'arredo.
#colors
Le porte interne colorate sono una scelta eclettica e audace ma possono sposarsi a molti stili di arredo, soprattutto i più contemporanei.
#colors
Quella dell'écru è una gamma di colori molto duttile, che si presta a molti abbinamenti per quasi tutti gli stili di arredamento.

Ispirati sul blog del colore

Richiedi consulenza gratuita

Lascia la tua email*
logo_renner_italia

Renner Italia S.p.A.

Via Ronchi Inferiore, 34 – 40061 Minerbio (BO) Italia
Tel +39 051 6618211 | Fax +39 051 6606312 | info@renneritalia.com

Capitale sociale Euro 5.250.000 i.v. – Registro imprese BO C.F/P. Iva: 02433001209 – R.E.A. 439235 – Codice meccanografico BO052481

Ispirati sul blog del colore
Richiedi consulenza gratuita