Tavoli e sedie da esterno per l’estate

 In News & Views, Primo piano

Tavolo e sedie. Quando si decide di “colonizzare” il proprio nuovo giardino o la terrazza di un’abitazione in cui si è da poco entrati, sono questi gli arredi essenziali. Come ideali bandiere da piantare per sentirsi padroni di uno spazio da vivere come meglio si desidera, tavoli e sedie da esterno sono appunto i primissimi elementi da cui partire.
Pranzi e cene in famiglia o con gli amici, smart working all’aria aperta, hobby pomeridiani, relax del fine settimana, compiti estivi dei bambini: tutto comincia da lì.

Quando si sceglie l’arredo da esterno le possibilità sono pressoché infinite, così come gli stili (qui quelli più in voga per l’estate 2021). Consigliamo quindi di orientarsi innanzitutto coi materiali.
Ecco i più diffusi, con qualche suggerimento su quelli più adatti in base all’uso e su come eventualmente (ri)decorarli secondo al proprio gusto e alla propria creatività.

Tavoli e sedie da esterno in metallo

Tavoli e sedie da esterno in metallo

Che si tratti di arredi in alluminio, ferro battuto, ghisa o qualsiasi altro metallo, esistono innumerevoli varianti, forme, e soprattutto fasce di prezzo. Può trattarsi di tavoli e sedie fisse ma ce ne sono anche di pieghevoli o allungabili.
Il lato positivo del metallo è che è piuttosto semplice da mantenere, e dura nel tempo.

Si può optare per arredi vintage, recuperare quelli del giardino della nonna oppure, al contrario, scegliere linee pulite e moderne, seguendo i dettami del minimalismo o dello stile industrial, o altrimenti puntare sul rustico o quell’ibrido chiamato “rustrial.
Per quanto riguarda i piani d’appoggio, oltre che di metallo se ne trovano anche in altri materiali, come il vetro, il legno ma anche maioliche o ceramica.

Consiglio per decorare: per dare nuova vita a tavoli e sedie in metallo si possono usare le vernici all’acqua Vintage Prestige e Golden Prestige. Le prime sono in tonalità pastello e a effetto materico; le seconde sono metalliche. Entrambe fanno parte della gamma Rio Verde di Renner Italia e sono utilizzabili su molteplici materiali, anche su arredi esterni, a patto che non siano esposti direttamente alla pioggia e ai raggi solari (e qui entra in ballo un bel gazebo…).

Tavoli e sedie da esterno in legno

Tavoli e sedie da esterno in legno

Caldo, naturale e resistente, il legno è forse il materiale più diffuso per i tavoli da pranzo da esterno. Ne esistono di ogni forma e dimensione, e i modelli vanno dai più elaborati ai più semplici, senza contare quelli fatti ad hoc.
Essendo gli elementi centrali negli arredi dei giardini, possono regalare al luogo l’atmosfera voluta. Oltre al sempreverde minimalismo e all’amatissimo shabby chic, si può optare per uno stile cottagecore, molto in voga negli ultimissimi anni. A chi invece vuole rimanere sul sobrio consigliamo di seguire l’estetica japandi.

Per mantenere e preservare a lungo il legno esposto alle intemperie, Rio Verde ha una vasta scelta di finiture per esterno. Sono prodotti in grado di assecondare i movimenti del legno, di schermarlo e proteggerlo dalle radiazioni UV, di bloccare la penetrazione di acqua e far comunque respirare il legno.
Si possono usare vernici all’acqua o vernici a solvente, a seconda delle esigenze.

In caso di vecchi arredi: via al riciclo! Le sedie e i tavoli in “età da pensione” possono diventare un’ottima soluzione per il giardino o il terrazzo. Se sono ancora utilizzabili basterà rimboccarsi le maniche e restaurarli. Visto che si tratta di elementi che altrimenti sarebbero stati buttati, si può pure “rischiare” un po’ di più nelle decorazioni. Scegliere uno stesso colore, o sfumature dello stesso, oppure sbizzarrirsi con colori vivaci, pastello o contrastanti.
La vernice all’acqua Vintage Prestige è la soluzione giusta. Può essere applicata su legno, metallo, vetro, muro, plastica e anche stoffa, sia per esterno che per interno.

Tavoli e sedie in pietra

Tavoli e sedie da esterno in pietra

È la soluzione forse più impegnativa. Di sicuro quella più stabile e permanente, quindi non adatta agli eterni indecisi e a chi ama cambiare spesso disposizione dei mobili.
In pietra, laterizi o ricoperti di piastrelle colorate, di solito si trovano nelle vecchie case di campagna o in zone marittime, dove le intemperie e la salsedine possono intaccare gli altri materiali, deteriorandoli più rapidamente.

I tavoli in pietra sono di facile manutenzione, vengono scelti per la loro resistenza e una volta posizionati è molto difficile cambiare loro posizione.
Sono perfetti soprattutto se immersi nella natura.
A volte pietra (mattonelle decorate, mosaici, ecc.) e metallo (telaio per tavoli o sedie) convivono nello stesso arredo, in questo caso diventa più semplice poterli muovere a proprio piacimento.

Consiglio per decorare: si può pensare a un piano abbellito da piastrelle e maioliche.

Tavoli e sedie da esterno in fibre naturali

Tavoli e sedie da esterno in fibre naturali

Sia che si tratti di bambù, rattan o di altre fibre naturali, si può star certi che tavoli o sedie di questo tipo arredano gli spazi esterni con eleganza e raffinatezza.
Sono leggeri, molto pratici e resistenti, anche se richiedono una certa manutenzione. La sporcizia tende infatti ad accumularsi tra gli intrecci, quindi vanno spolverati e spazzolati con una certa frequenza.
Per evitare che sbiadiscano, inoltre, è meglio oliarli periodicamente. In commercio si trovano prodotti appositi.
Associati a questi materiali di solito, ma non sempre, si trovano superfici in vetro o in legno per i tavoli, così da rendere il piano più resistente.

La plastica non è sempre sinonimo di “cheap”

Tavoli e sedie da esterno in platica

Questa opzione è spesso la più economica, ma non sempre. Oltre ai modelli più elementari — quelli bollati dallo stigma di arredi “cheap”, buoni solo per bettole e bar sulla spiaggia — ci sono molteplici modelli di design, realizzati con resine molto resistenti e dal grande impatto estetico e tattile.

Facili da pulire, spostare e riporre, sono assai resistenti e possono essere lasciati all’aperto anche nelle stagioni più fredde.
Con la luce del sole tendono a sbiadire, quindi meglio optare per arredi di qualità e dalle tinte neutre o tendenti al bianco, in questo modo si noteranno meno le zone sbiadite.

Consiglio per decorare: anche i tavoli e le sedie più basilari possono assumere nuovo senso e creare un bel colpo d’occhio con bei colori e decorazioni originali.
Le vernici all’acqua Vintage Prestige e Golden Prestige sono la scelta perfetta, visto che si possono applicare anche sulla plastica!

Top
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Chiudi
Una mansarda trasformata in camera da lettoArredare la casa con gli archi