Salotto con pareti bordeaux e consolle in legno scuro con soprammobili e vasi. Accanto c'è un vaso metallico con una pianta e sulla sinistra si intravede un sofà grigio in stile scandinavo. Sul pavimento c'è un tappeto bordeaux e dal soffitto scende un lampadario in legno intrecciato

Tutte le anime del colore bordeaux

Elegante, intramontabile, classico nel senso più alto del termine. Grande protagonista della palette autunnale e da sempre legato al lusso e al potere, il colore bordeaux comunica indubbiamente raffinatezza e lo fa fin dal nome, che evoca uno dei vini più apprezzati, amati e prestigiosi, col suo caratteristico rosso, spesso paragonato a quello del rubino: il bordeaux, appunto, da secoli prodotto nella zona dell’omonima città francese.

Nonostante il suo “lignaggio”, il bordeaux è però un colore molto versatile, che si abbina a molte altre tinte e si può impiegare nei più svariati stili d’arredo, da quelli classici fino ai più contemporanei.

Che colore è il bordeaux?

Angolo di un soggiorno con parete bordeaux e divano dello stesso colore posizionato vicino a una grande finestra, con accanto un vaso con una pianta e un tavolino da caffè; sopra al divano c'è una mensola circolare appesa

Ottenuto mescolando viola e marrone, il colore bordeaux è storicamente legato alla palette di rossi (il carminio, il cremisi, il porpora e il vermiglio) che nell’antichità si ottenevano a partire da animali come insetti o molluschi. Essendo la produzione lunga e dispendiosa, tali pigmenti erano utilizzati per tingere tessuti pregiati, destinati a persone ricche e importanti.
Per questo motivo simboleggia — come già accennato — potere, lusso ed eleganza, ma anche passione, sebbene in una sfumatura meno esuberante e più sobria rispetto ai rossi più accesi.

Piccola curiosità: in inglese, per definire il colore, in luogo di bordeaux si usa spesso il termine generico wine. In italiano talvolta si adopera bordò, ma anche barolo, associandolo dunque a un altro vino.

icona_punti_vendita

I negozi di vernici
e i colorifici
più vicini a te

Che colore abbinare al bordeaux nell’arredamento?

Parete con boiserie verde con davanti due poltroncine tondeggianti color bordeaux e un tavolino circolare in legno con piedistallo tondeggiante bianco; sulla sinistra si intravede un'altra stanza con una finestra ad arco

Trattandosi di una tinta piuttosto intensa, il bordeaux va dosato bene, senza esagerare, accompagnandolo a colori che lo facciano risaltare.
Negli arredi può essere usato come colore primario, preferibilmente adoperandolo in uno o più pezzi chiave della stanza. Oppure come colore d’accento, diffuso nell’ambiente in più elementi minori (ad esempio tappeti, tende, cuscini, soprammobili, lampade, quadri).

I colori per le pareti coi quali il bordeaux si sposa meglio sono:

  • i neutri: bianchi, grigi, beige e tortora fanno risaltare il bordeaux e al contempo ne bilanciano l’intensità. I neutri più chiari daranno anche luce alla stanza;
  • colori verdi: quelli più profondi sono i complementari del bordeaux, dunque il contrasto sarà molto forte. È un abbinamento piuttosto eccentrico ma molto intenso e dal sicuro effetto “drammatico”. Con il verde salvia, invece, si crea un ambiente sofisticato e dall’eleganza un pizzico stravagante;
  • i gialli terrosi come l’ocra o il senape regalano un contrasto vivace dal sapore anni ’70 e molto autunnale;
  • colori pastello: offrono un contrasto più delicato. Le sfumature più azzeccate sono il rosa cipria, il verde menta e il celeste;
  • tono su tono: una palette che spazia dal viola al rosso renderà il bordeaux il sottile protagonista della stanza.

Occorre però anche prestare particolare attenzione all’ambiente da arredare e alla sua luminosità. Nelle zone più scure meglio evitare bordeaux troppo intensi, che, al contrario, andranno benissimo per l’atmosfera più soffusa e accogliente di una camera da letto.
Altro abbinamento da provare, quello con gli elementi metallizzati, dall’oro all’argento, passando per rame e ottone. Andranno benissimo specialmente in bagno.

Come abbinare il bordeaux sulle pareti?

Salotto sui toni del bianco con una parete bordeaux decorata con una quadro verde a motivi geometrici, sotto al quale c'è un divano bianco. Nel resto della stanza si vedono una poltrona bordeaux, uno scaffale a giorno, dei quadri, un tavolino e delle piante

Le pareti di colore bordeaux sono piuttosto impegnative e, sicuramente, non per tutti i gusti. Il rischio, casomai si scelga di dipingere l’intera stanza (cosa da evitare, SEMPRE, se l’ambiente è poco luminoso), è quello di appesantire la percezione dello spazio.
Meglio puntare dunque su singole pareti, lasciando le altre di colore neutro (beige, grigi, rosa pastello, verde salvia, mentre il bianco è da adoperare con attenzione per non esagerare coi contrasti).

In generale, per gli arredi, andrà benissimo la palette proposta nel punto precedente. Inoltre il bordeaux si sposa bene sia con i legni chiari e i legni scuri (soluzione molto elegante), oltre che con gli elementi metallici.

Come abbinare il bordeaux in cucina?

Cucina con mobili bordeaux e in primo piano un tavolo in legno dalle linee essenziali, sopra la quale scendono delle lampadine a led in stile vintage

La versatilità del bordeaux permette di usarlo anche in cucina:

  • sulle pareti: è consigliabile utilizzarlo su una sola parete o come colore d’accento in più pareti;
  • sugli arredi: i mobili bordeaux possono aggiungere un tocco di colore e personalità alla cucina. Questa tinta si può impiegare sugli arredi principali, come i pensili e i mobili da lavoro, oppure per sedie, tavoli, sgabelli o gli elettrodomestici (ad esempio un bel frigorifero dallo stile vintage, che potrebbe diventare il focus dell’intera stanza);
  • per gli accessori: tende, tappeti, piatti, piccoli elettrodomestici… Il bordeaux sarà quindi il colore d’accento per ambienti dominati dai colori neutri, dal bianco o dal legno naturale.

Come abbinare il bordeaux in bagno?

Mobile lavandino in legno con lavabo circolare a ciotola color bordeaux come la parete, sulla quale si vede uno specchio circolare

In base allo stile di arredo del proprio bagno, si potrà introdurre il bordeaux in diversi modi e su elementi differenti:

  • per gli stili classici:
    • le pareti bordeaux si possono abbinare a mobili e sanitari bianchi;
    • i mobili bordeaux spiccheranno su pareti dalle tinte pastello;
    • come colore d’accento il bordeaux andrà bene su arredi per bagno bianchi o in legno naturale;
  • per gli stili moderni:
    • le pareti bordeaux si sposano perfettamente con mobili in legno chiaro e con i colori neutri;
    • i mobili bordeaux verranno esaltati da parete in tinte neutre come il tortora, il beige, il greige;
    • se si sceglie il bordeaux come colore d’accento, questo si abbinerà bene a mobili in legno naturale, soprattutto nelle essenze chiare e medie.

Usare la vernice materica Amarena della linea Vintage Prestige

Parete color neutro-beige con davanti un vaso in ceramica color bordeaux che contiene un rametto decorativo con foglie ingiallite

Nella sua ricca palette cromatica di sfumature vintage, la linea Vintage Prestige della gamma di prodotti di Rio Verde presenta una bella variante del bordeaux: il color Amarena.

Si tratta di un rosso-marrone scuro molto profondo e dalle nuance violacee. È uno smalto molto materico, che è possibile utilizzare anche senza carteggiare su molteplici superfici, che vanno dal legno al metallo, dal vetro alla plastica, dal tessuto a piccole aree di muro.
Inodore e privo di sostanze pericolose per l’ambiente e le persone, si può adoperare in tutta tranquillità negli ambienti interni.

Che colore è il borgogna?

Salotto con pareti bordeaux, poltrone dello stesso colore, tavolo da caffè metallico circolare, consolle con sopra diversi vasi e dei fiori e, dietro, un grande quadro floreale

Come il bordeaux, anche il borgogna prende il nome da un vino francese, prodotto nell’omonima regione.
Entrambe le tonalità fanno parte della famiglia dei rossi violacei e distinguerle non è sempre facile. Tra le due, il borgogna (burgundy in inglese) ha sfumature più fredde e violacee.

Che colore è il vinaccia?

Luminosa sala da pranzo accanto a una finestra, con tavolo da 8, sedie color bordeaux e grande quadro a parete con una nuvola astratta di color bordeaux

A volte usato come sinonimo di bordeaux o di borgogna, il vinaccia è in realtà un altro colore ancora. Si tratta di un viola-magenta scuro con una componente grigiastra.

Camera da letto con pareti bordeaux decorate con cornici, letto con testiera verde, che richiama la panca ai piedi del letto. Le lenzuola e i cuscini sono bianchi e bordeaux

icona_punti_vendita

I negozi di vernici
e i colorifici
più vicini a te

icona_punti_vendita

La vernice
giusta?

Il colore
preferito?

Ci vediamo
in negozio

write_mail

Come
verniciare?

Il miglior
prodotto?

L'esperto
risponde

Potrebbe interessarti anche

News & Views / Primo piano
Molto utilizzati in arredi d'ispirazione industriale, gli armadietti metallici si abbinano a diversi stili di interior design.
#colors / News & Views / Primo piano
Sempre più diffusa, la cucina nera è sinonimo di eleganza e si può abbinare a molti stili di arredo e con molti altri colori.
Primo piano
Talvolta è difficile orientarsi nella moltitudine di stili di arredamento contemporanei. Ecco quindi spiegati i più diffusi degli ultimi anni.
#colors / Primo piano
A lungo ostracizzato nel design di interni, l'arancione, in tutte le sue sfumature, è il grande protagonista degli ultimi anni.
Primo piano
Senza tempo e sempre elegante, nella sua essenzialità, lo stile Mid-Century non passa mai di moda e si può integrare in molti stili d'arredo.
#colors / Primo piano
Fresco e duttile, il verde acqua (o acquamarina) può essere usato in tutte le stanze della casa, abbinato a molti colori.

Ispirati sul blog del colore

Richiedi consulenza gratuita

Lascia la tua email*
logo_renner_italia

Renner Italia S.p.A.

Via Ronchi Inferiore, 34 – 40061 Minerbio (BO) Italia
Tel +39 051 6618211 | Fax +39 051 6606312 | info@renneritalia.com

Capitale sociale Euro 5.250.000 i.v. – Registro imprese BO C.F/P. Iva: 02433001209 – R.E.A. 439235 – Codice meccanografico BO052481

Ispirati sul blog del colore
Richiedi consulenza gratuita