Bagno tutto sui toni del blu, con piastrelle dello stesso colore, lavandino arrotondato, pianta in vaso blu, specchio e finestra

Vernice o piastrelle per il bagno?

Il bagno è una delle stanze più umide della casa, quindi, oltre al fattore estetico, il rivestimento per le pareti riveste un ruolo importantissimo anche a livello pratico. È fondamentale scegliere una soluzione che sia durevole e resistente all’acqua. Se finora la scelta standard è quasi sempre caduta sulle piastrelle, negli ultimi anni ha iniziato a farsi largo la tendenza di non piastrellare ma di usare, invece, le vernici. Si tratta di un opzione davvero praticabile? Proviamo a capire, valutando i pro e i contro di verniciare e di piastrellare le pareti del bagno. Ma c’è anche una “terza via”, che consigliamo: utilizzare la vernice per piastrelle.

Le piastrelle per il bagno

Area di un bagno in stile industriale con vasca da bagno, piastrelle bianche orizzontali, parquet e finestra

Le piastrelle hanno alle spalle una storia lunghissima, che affonda le sue radici nella notte dei tempi. La ceramica, infatti, è stata uno dei primi materiali sviluppati dall’uomo. Inizialmente, tuttavia, le piastrelle non erano usate come rivestimento ma come supporto per la scrittura. Inciderle era più semplice e meno faticoso che farlo sulla pietra.
Furono gli antichi egizi impiegare le ceramiche smaltate come rivestimenti ed è dal Medio Oriente che, nel corso dei secoli, parallelamente alla diffusione dell’Islam, le piastrelle sono arrivate in Europa, passando per la penisola iberica, ancora oggi celebre per i suoi azulejos.

Nelle case italiane, le piastrelle per il bagno hanno iniziato a diffondersi capillarmente solo dopo la fine della seconda guerra mondiale, sull’onda del boom economico ed edilizio del periodo. Da allora — con molte evoluzioni e trasformazioni sia nelle tecniche produttive che nei gusti estetici — sono diventate lo standard.

icona_punti_vendita

I negozi di vernici
e i colorifici
più vicini a te

I pro delle piastrelle in bagno

Bagno completamente piastrellato con piastrelle sui toni dell'azzurro-grigio, specchio circolare, lavandino su mensola, box doccia e sanitari bianchi

  • Sono molto durevoli. Possono passare decenni senza dover trovarsi a sostituirle.
  • Resistono all’umidità: sono impermeabili e dunque la scelta ideale per ambienti umidi come il bagno.
  • Sono facili da pulire: resistono alle macchie e richiedono pochissima manutenzione.
  • C’è un’ampia varietà di colori, stili e formati, per tutti i gusti e ogni tipo di bagno.

I contro

  • Il costo: le piastrelle per il bagno possono essere costose, soprattutto se si scelgono materiali di alta qualità, marchi d’eccellenza e collezioni firmate da importanti designer.
  • Se non si è esperti, possono essere difficili da installare.
  • Occorre sempre avere una scorta di piastrelle di ricambio nel caso di rottura di uno o più pezzi.
  • La rimozione comporta molto lavoro, una certa spesa e tanto materiale da smaltire.

Le vernici murali per le pareti del bagno

Un bagno con pareti e mobili color turchese scuro, specchio circolare, vasca da bagno, piante e finestra da cui entra luce

Grazie alle tecnologie, oggi esistono vernici murali appositamente studiate per le pareti di ambienti umidi e a rischio muffa. Questo, unito alle possibilità estetiche offerte dalle vernici e al minor costo di applicazione rispetto all’istallazione delle piastrelle, ha resto tale scelta sempre più diffusa.

I pro di usare le vernici sulle pareti del bagno al posto delle piastrelle

Bagno moderno in stile vintage con pareti di colori diversi (giallo e grigio tortora), parquet, vasca da bagno gialla, specchio circolare e porta rosa come il tappeto

  • Le vernici sono generalmente più economiche e c’è meno lavoro da fare.
  • Sono più facili da applicare e non richiedono necessariamente competenze professionali (ma ovviamente far fare il lavoro a un professionista è sempre garanzia di un risultato migliore).
  • Sono molto più semplici da rimuovere.
  • Le possibilità di personalizzazione sono praticamente infinite.

I contro

  • Le vernici murali sono molto meno durevoli delle piastrelle.
  • Per quanto idrorepellenti, le prestazioni non sono minimamente paragonabili a quelle delle piastrelle.
  • Richiedono molta più manutenzione e la pulizia può essere complessa.
  • Sono più suscettibili alle muffe e ai funghi, soprattutto in locali con poca ventilazione

La soluzione migliore: le vernici per piastrelle

Una donna, vista di spalle, sta dipingendo le piastrelle del bagno usando una vernice per piastrelle e degli stencil

In alcuni degli articoli che si trovano online — nei quali si consiglia l’uso di vernici, in bagno, piuttosto che di piastrelle — si sottolinea spesso come queste ultime siano ormai fuori moda. In realtà non c’è niente di più sbagliato: le piastrelle per bagno sono ancora la scelta più gettonata. È pur vero, però, che le vernici assecondano meglio le mode, che vanno e vengono sempre più rapidamente. Le piastrelle — che non sono certo agevoli da sostituire con frequenza — vengono quindi viste come “poco adatte” ai repentini cambiamenti dei gusti. C’è però una soluzione, che unisce la solida efficienza delle piastrelle alla facilità di applicazione della vernice, aprendo un modo di possibilità. Si tratta delle vernici per piastrelle.

Grazie alle vernici per piastrelle in ceramica, come quelle della linea Floor Prestige di Rio Verde, si può fare un restyling completo del proprio bagno.
Senza costose ristrutturazioni e lunghe demolizioni, sono sufficienti poche mani per dare alla stanza un aspetto completamente rinnovato.

Per pareti e pavimenti in ceramica bastano pochi strumenti e appena un paio di mani (qui spieghiamo come fare). Non è necessario sverniciare, carteggiare o applicare fondi, perché i prodotti Floor Prestige di Rio Verde sono aggrappanti e molto coprenti.
Non occorre neppure preoccuparsi delle abrasioni e del calpestio perché sono decisamente resistenti e si puliscono facilmente.

Si tratta inoltre di prodotti a base acquosa, che non emanano cattivi odori e sono privi di sostanze nocive. I colori disponibili sono 5, tutti di tendenza: Tortora, Papiro, Cemento, Piombo e Antracite. Con un po’ di fantasia si possono anche combinare per creare — usando degli stencil — dei meravigliosi pattern.

In conclusione

Bagno moderno con piastrelle a mosaico, lungo lavandino orizzontale, grande specchio, box doccia a giorno e vasca da bagno

Le piastrelle sono un’opzione classica che è stata utilizzata per secoli. Sono durevoli, resistenti all’acqua e facili da pulire. Le piastrelle sono anche disponibili in un’ampia varietà di colori e stili. Tuttavia, possono essere costose e difficili da installare.

La vernice è un’opzione più economica e più facile da applicare. È disponibile in un’ampia varietà di colori e finiture. D’altra parte, non è così durevole come le piastrelle, né altrettanto resistente all’acqua. Può anche essere difficile da pulire e può essere più suscettibile alle macchie.

La scelta migliore dipenderà dalle proprie esigenze e dal budget a disposizione. Un’ottima soluzione per rinnovare senza rinunciare a tutti i benefici delle piastrelle, è di usare vernici per piastrelle, come quelle della gamma Rio Verde di Renner Italia.

icona_punti_vendita

I negozi di vernici
e i colorifici
più vicini a te

icona_punti_vendita

La vernice
giusta?

Il colore
preferito?

Ci vediamo
in negozio

write_mail

Come
verniciare?

Il miglior
prodotto?

L'esperto
risponde

Potrebbe interessarti anche

#colors / Primo piano
Sobrio ed elegante, il blu avio è un colore per tutte le stagioni, che sa non farsi notare ma sa anche spiccare come tonalità d'accento.
News & Views
Fusione tra modernismo, minimalismo, stile scandinavo e boho chic, lo stile organic modern sposa le linee e i materiali naturali.
#colors
L’eccesso di bianco rischia di appiattire una stanza, ma l’uso di varie tonalità di bianco permette di dare più profondità.
#colors / Primo piano
Con le sue note terrose, il giallo ocra è uno dei colori preferiti per l'arredamento contemporaneo. Vediamo come abbinarlo.
News & Views / Primo piano
Molto utilizzati in arredi d'ispirazione industriale, gli armadietti metallici si abbinano a diversi stili di interior design.
#colors / News & Views / Primo piano
Sempre più diffusa, la cucina nera è sinonimo di eleganza e si può abbinare a molti stili di arredo e con molti altri colori.

Ispirati sul blog del colore

Richiedi consulenza gratuita

Lascia la tua email*
logo_renner_italia

Renner Italia S.p.A.

Via Ronchi Inferiore, 34 – 40061 Minerbio (BO) Italia
Tel +39 051 6618211 | Fax +39 051 6606312 | info@renneritalia.com

Capitale sociale Euro 5.250.000 i.v. – Registro imprese BO C.F/P. Iva: 02433001209 – R.E.A. 439235 – Codice meccanografico BO052481

Ispirati sul blog del colore
Richiedi consulenza gratuita